Nomade ladra arrestata, il giudice: «Incinta? Meglio se ne stia in cella»

Venerdì 27 Aprile 2018 di Marco Aldighieri
Una nomade
71
PADOVA - Sperava di cavarsela anche questa volta. Ladra di professione ma incinta, era sicura di essere scarcerata e di tornare libera per continuare a rubare. Invece il giudice Mariella Fino, ieri mattina, ha deciso di convalidare l’arresto e di disporre per la giovane mamma nomade la custodia cautelare in carcere.

Motivo? Solo in cella la 22enne senza fissa dimora, responsabile di 24 furti in casa tra l’Italia, la Germania e l’Austria, potrà allontanarsi dall’ambiente malavitoso e dare così un futuro alla creatura che porta in grembo e agli altri suoi tre figli.


  Ultimo aggiornamento: 08:14 © RIPRODUZIONE RISERVATA