«Domenica al lavoro? «Dicono no» Pochi i veneti nel nuovo Bricoman

PER APPROFONDIRE: bricoman, domenica, lavoro, san fior, treviso
«Domenica al lavoro? «Dicono no» Pochi i veneti nel nuovo Bricoman

di Elisa Giraud

SAN FIOR (TREVISO) - Bricoman, il colosso multinazionale di prodotti tecnici per la costruzione e la ristrutturazione edile, sbarca nel profondo Nordest e apre un punto vendita a San Fior, nel Trevigiano. Un'opportunità di lavoro per il territorio, che però pare non averla sfruttata abbastanza considerato che sette lavoratori su dieci provengono da fuori provincia, una larga percentuale dei quali da fuori regione e molti sono stranieri: su 85 assunti, solo 26 sono della zona. solo 2.500 le candidature pervenute, poche rispetto alle 7.500 raggiunte in occasione delle aperture di punti vendita al Sud, e di queste solo 500 sono del nord Italia.

«Abbiamo riscontrato molte difficoltà nel trovare lavoratori locali ha spiegato a margine dell'inaugurazione ieri Maria Tamborra, direttore vendite di Bricoman Italia . Ci è parso di capire che qui non gradiscano lavorare con i turni anche di sabato e domenica». Una dichiarazione che contrasta con la proverbiale operosità di trevigiani e veneti in generale, oltre che con i dati sulla disoccupazione. 

   
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 11 Aprile 2018, 08:37






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
«Domenica al lavoro? «Dicono no» Pochi i veneti nel nuovo Bricoman
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 184 commenti presenti
2018-04-11 12:08:05
Vergogna, poi siete sempre a lagnarvi e a piangere il morto. ben vengano i stranieri, loro si che lavorano, altro che i veneti.......vergogna !!!!!!! ciao enrico..ciao.
2018-04-11 14:35:49
Leggo un sacco di luoghi comuni da molti che hanno la coda di paglia. La paga: non sarà' alta ma sicuramente il minimo sindacale con le maggiorazioni previste per le ore serali e festivi, o pensate che Brico assuma in nero? Gli stranieri: prendono esattamente quanto un italiano con le stesse mansioni, o pensate che l'ordinamento italiano preveda retribuzioni differenziate? Io penso che questa generazione figlia del benessere degli anni 80-90 sia poco propensa ai sacrifici, che il week-end sia sacro per divertirsi, e che si vergognino a far i commessi e servire dei conoscenti o peggio ancora: il vicino di casa. Piuttosto accettano uno stage a 5-600 euro al mese con uso di auto propria in uno studio o ufficio. Cosi mantengono le apparenze ed il fine settimana escono fino alle 4 di notte, tante ci sono i genitori o i nonni a dare un aiutino!
2018-04-11 10:46:40
Allora la Sig.ra Maria mi dovrebbe spiegare perchè io che sono di San Vendemiano ho inviato piu' volte la mia candidatura e sono sempre stato scartato pur avendo anche pregressa esperienza nella vendita. Quello che percepisco è che vengono dette delle cose e poi di fatto se ne fanno altre. Se hanno assunto stranieri è perchè a loro fa comodo cosi', non mi vengano a dire storielle del lavoro nei week-end...
2018-04-11 12:44:42
Non disposti a lavorare sabato e domenica ? Si pubblichi il compenso offerto e vediamo chi sta realmente speculando su questa notizia .
2018-04-11 11:16:13
Ci hanno fornito tutti i dati....tranne uno:a quanto ammonta lo stipendio????????