Genitore come una furia a scuola: maestra aggredita finisce in pronto soccorso

La scuola primaria Silvio Pellico di Mestre in via Kolbe

di Raffaella Ianuale

MESTRE - Si è presentato a scuola giovedì mattina all'incirca alle 10. Al collaboratore scolastico che l'ha avvicinato all'ingresso ha detto che aveva urgenza di parlare con la maestra del figlio. Così sono andati a chiamare l'insegnante che stava tenendo lezione. Ma quando la docente si è trovata a tu per tu con il genitore, lui, un papà bengalese, è partito come una furia. Insulti, urla, minacce. Inutili i tentativi della maestra di fare rientrare la conversazione a toni più contenuti. Fino a quando la donna, sotto choc per lo spavento, si è sentita male e così è stata chiamata un'ambulanza che l'ha trasportata all'ospedale.

L'ennesimo episodio di violenza nei confronti di un'insegnante, in questo caso una donna, è avvenuto alla scuola elementare Silvio Pellico di Mestre. Il plesso di via Massimiliano Kolbe fa parte dell'istituto comprensivo Giulio Cesare...
  
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 26 Marzo 2018, 08:15






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Genitore come una furia a scuola: maestra aggredita finisce in pronto soccorso
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 109 commenti presenti
2018-03-26 20:13:26
Già a quei tempi si usava proprio così...si aveva il massimo rispetto (terrore) dei prof. Sono cambiate troppe cose, e non in meglio. Vedo però che si sono perfettamente integrati,(succede ora anche con i nostri), ma questi signori spesso si rifiutano di parlare anche con l'insegnante se è donna.....
2018-03-26 16:30:30
diablo, e to scomesse xe come queo che meteva i numeri al lotto dopo l'estrassion.. . :O)
2018-03-26 17:42:30
Scommetto SEMPRE PRIMA di aprire l'articolo (dopoavere letto il titolo....comunque e'vero...quasi piu' non c'e' soddisfazione a vincere sempre.....(saluti)
2018-03-26 16:28:02
Perché si trattava di una donna, da loro le donne sono considerate meno di zero, utili solamente per procreare, essere schiave del maschio e stare zitte, altrimenti sono botte. Me come ha detto la Boldrini presto queste loro usanze saranno presto anche le nostre...
2018-03-26 15:48:22
Riprovo: Scommessa vinta!!...e adesso scommetto che quella insegnante votava in una certa direzione....e che adesso cambiera' direzione....