Genitore come una furia a scuola: maestra aggredita finisce in pronto soccorso

La scuola primaria Silvio Pellico di Mestre in via Kolbe

di Raffaella Ianuale

MESTRE - Si è presentato a scuola giovedì mattina all'incirca alle 10. Al collaboratore scolastico che l'ha avvicinato all'ingresso ha detto che aveva urgenza di parlare con la maestra del figlio. Così sono andati a chiamare l'insegnante che stava tenendo lezione. Ma quando la docente si è trovata a tu per tu con il genitore, lui, un papà bengalese, è partito come una furia. Insulti, urla, minacce. Inutili i tentativi della maestra di fare rientrare la conversazione a toni più contenuti. Fino a quando la donna, sotto choc per lo spavento, si è sentita male e così è stata chiamata un'ambulanza che l'ha trasportata all'ospedale.

L'ennesimo episodio di violenza nei confronti di un'insegnante, in questo caso una donna, è avvenuto alla scuola elementare Silvio Pellico di Mestre. Il plesso di via Massimiliano Kolbe fa parte dell'istituto comprensivo Giulio Cesare...
  
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 26 Marzo 2018, 08:15






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Genitore come una furia a scuola: maestra aggredita finisce in pronto soccorso
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 109 commenti presenti
2018-03-26 13:13:18
Questo va rimpatriato. Non è razzismo ma buon senso
2018-03-26 12:45:31
ettepareva che non fosse un immigrato.......!!
2018-03-26 11:02:32
E' così difficile per il Parlamento Italiano emanare una legge che preveda, da parte di ogni "straniero accolto in virtù di leggi umantarie" del rispetto della nostra costituzione e delle nostre leggi ? Se fosse stabilito che chi non rispetta tali leggi notre nazionali è automaticamente espulso, ci sarebbe una riduzione esponenziale di infrazioni/delitti/crimini. Ma già..noi siamo "Italiani brava gente" ovvero fessi, cornuti e mazziati. Chi si stupisce della crescente insofferenza (in Europa, non solo in Italia) verso etnie e cittadinanze che pretendono tutto senza accettare il nostro modus vivendi, è una persona in malafede.
2018-03-26 12:13:01
Capisce il bengalese... e con questo ha detto tutto. Ste risorse.
2018-03-26 13:34:01
..episodio simile a scuola di mio figlio, dove però "l'agressore" è il bambino straniero che a quanto pare non gradiscono rimproveri da insegnanti di sesso...pardon....genere femminile.