Parroco anti-Berlusconi scatenato: attacca grillini, politici e il caso profughi

don Paolo Cecchetto

di AnnaMaria Parisi

SANTA MARIA DI SALA - Ci risiamo. L'ha rifatto. Don Paolo Cecchetto, il vulcanico parroco di Santa Maria di Sala (in provincia di Venezia ma sotto la diocesi di Treviso), amatissimo dai suoi parrocchiani, si è di nuovo scatenato dal pulpito. Nel 2013 un suo intervento molto critico verso Berlusconi aveva conquistato i titoli delle cronache locali e nazionali. Stavolta col suo sermone della domenica, dalla chiesa di Veternigo ha bacchettato tutti: politici, burocrati, abortisti e razzisti, avendo come spunti di riferimento fatti di cronaca nazionale e locale. E se la prende anche con il Movimento 5 Stelle non per fatti locali ma per aver fatto cadere il sindaco di Pomezia che aveva chiesto di sforare la regola dei due mandati.

In settimana una parte del paese si stava già mobilitando contro l'ipotizzato arrivo di qualche decina di nuovi migranti, «Sembra già ospiti della ex base di Cona», si vociferava. «Ma un bimbo agli occhi dei genitori è semplicemente il loro bimbo e così lo sono il padre e la madre per quest'ultimo, non sono né bianchi né neri», esorta mentre dal fondo della chiesa un bimbo di colore, 10 anni e non più, sorride e sgattaiola di banco in banco allungando la mano ai presenti nel nome dello scambio del segno di pace. Don Paolo è irrefrenabile e parla dei falsi e veri miti: il Papa, Bob Dylan, la sua amata Juve, Sai Baba per arrivare ai grillini.
 
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 19 Marzo 2018, 08:51






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Parroco anti-Berlusconi scatenato: attacca grillini, politici e il caso profughi
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 41 commenti presenti
2018-03-19 19:01:16
Non conosco Don Paolo, mi sembra un prete che fa il prete, cos'altro dovrebbe fare o dire? Credo che la sua parte per render migliore la chiesa la faccia, andare incontro agli ultimi, questo fa quando si scaglia contro i farisei della politica. Combattere per l'uguaglianza sociale è far politica, quindi di che vi meravigliate se un prete fa politica? Diversamente tradirebbe la sua vocazione.
2018-04-17 23:31:44
Dei Farisei Cristo diceva: "Fate come vi dicono ma non come fanno loro". Non e' che per caso ci sia anche nella Chiesa, e anche tra i Vertici, qualcuno che fa il contrario di quello che dice ad altri di fare? Cristo diceva anche: "A chi ha sara' dato, a chi non ha sara' tolto anche quello che ha" (dopo la parabola dei talenti) il che non era certo un incoraggiamento a chi pretende di vivere alle spalle di altri solo perche' e' un "ultimo".
2018-03-19 16:47:23
Quandosento di preti come questo...penso sempre con nostalgia alvecchio parroco del mio paese, quando ero bambino e chierichetto: sole,vento, pioggia, neve, estate,inverno..sempre pronto ad accorrere con il suo "GALLETTO" GUZZI quando c'era da confessare e/o portare la comunione ad un vecchio o ad un infermo, o perche' chiamato a dirimere questioni fra suocera e nuora o tra fratelli o famiglie confinanti...o per confessare qualche "fiero partigiano" comunista che,sentendo avvicinarsi l'ora di presentarsi davanti ad un Giudice che i "processi" non li faceva nelle stalle o nelle osterie, diventavano in un battibaleno ferventi fedeli e sentivano l'esigenza di "vuotare il sacco", che,sempre sulfido "galletto", in qualunque stagione e con qualinque tempo, lista dei parrochiani ricoverati in tasca, si recava all'ospedale perche'...."si', in ospedale c'e' il cappellano, ma una parola di conforto e di incoraggiamento detta dal TUO prete e tutta un'altra cosa...il parrocchiano deve sentire che il SUO prete gli e' sempre vicino"...ricordo il suo sigaro, la sua battuta sempre pronta, la sua tonaca lisa e rammendata, che si rifiutava di cambiare...perche' "meglio comperare le magliette ed i palloni per i ragazzi che vengono a giocare a calcio" (ed il campetto da calcio da LUI acquistato con soldi SUOI-frutto di eredita')....e la chiesa sempre gremita....altri tempi....ALTRI PRETI.....ora i preti fanno tutto....tranne i preti...il capo dei preti fa tutto...tranne il capo dei preti....e le chiese sono sempre piu' vuote, le "Sale del Regno" sempre piu' gremite....(pernon parlare delle chiese-moschea)...
2018-03-19 16:20:22
tutti che lo criticano ma nessuno che ha ascoltato la predica con le proprie orecchie. tutti che si fidano del giornalista che nomina perfino il ragazzino nero che sgattaiola tra i banchi per il segno di pace. cosa centra quello con la predica? se domenica dovevo mandare fuori dalla chiesa quelli di colore sarebbero uscite almeno 10 persone su un centinaio. e tutti italiani, non immigrati.
2018-03-19 19:22:53
Evidentemente in molti possiedono una sfera di cristallo che consultano prima di scrivere o ,in alternativa, divinizzano verita' trascendenti leggendo i fondi di Cabernet.