Sacche per l'urina e sporcizia, il seggio se ne va e lascia il disastro

PER APPROFONDIRE: boara, elezioni, seggio, sporcizia
Sacche per l'urina e sporcizia, il seggio se ne va e lascia il disastro

di Nicola Astolfi

BOARA POLESINE - Hanno trovato nei bagni, abbandonate sul pavimento, perfino alcune sacche da gamba per raccogliere l'urina e tutto intorno salviettine per il cambio pannolini dei bambini: poco distante, l'interruttore della luce sporco, e sotto al lavandino il cestino della carta ancora da svuotare. In corridoio, invece, una sedia rotta, col sedile staccato e lasciato a terra.
 
 


ASSOCIAZIONI IN RIVOLTA
La presidente dell'associazione Insieme per Boara, Pamela Zagato, racconta e ha fotografato così, come l'ha trovata, la situazione dopo il seggio elettorale di domenica 4 marzo nell'ala dell'edificio ex sede di circoscrizione a Boara Polesine, in via Curtatone. Lo stesso edificio ospita, nell'ala opposta, la scuola primaria della frazione rodigina. La responsabilità per il funzionamento dei seggi, compresa la pulizia dei locali, compete al Comune, che è chiamato a provvedere con proprio personale. Quanto descritto è lo stato «in cui abbiamo trovato i bagni e i locali dopo il seggio», ha scritto Pamela in un'e-mail corredata da foto, inviata lunedì all'Amministrazione comunale, e ieri pomeriggio alla redazione de Il Gazzettino...
 
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 14 Marzo 2018, 12:25






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Sacche per l'urina e sporcizia, il seggio se ne va e lascia il disastro
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 6 commenti presenti
2018-03-14 14:29:20
Curioso che esista un macchinoso sistema per far votare per corrispondenza gli italiani all'estero e i cittadini residenti DEVONO ancora recarsi fisicamente al seggio NON potendo votare via internet