Paura in centro: giovane turista minacciata con il coltello e rapinata

PER APPROFONDIRE: centro, coltello, rapina, turista, venezia
Paura in centro: giovane turista   minacciata con il coltello e rapinata

di Monica Andolfatto

VENEZIA - Ancora sotto choc ha chiesto aiuto a un passante, un signore veneziano che per fortuna l'ha soccorsa. È stato lui l'altra sera poco prima delle undici a dare l'allarme alla sala operativa della questura.
Quella ragazza dai tratti asiatici era stata appena rapinata, glielo aveva fatto capire parlando in inglese e gesticolando. Quando i poliziotti hanno raggiunto entrambi, in campo San Pantalon, i contorni di quanto era successo sono stati delineati con maggior precisione.

La giovane, che è risultata essere una 19enne coreana, ha affermato che poco prima era stata avvicinata da un extracomunitario più o meno suo coetaneo. Non pensava minimamente potesse avere brutte intenzioni, vista l'ora e visto il luogo. Tanto che non ci aveva fatto neppure molto caso. Invece nel momento in cui l'ha affiancata e quasi superata si è girato e impugnando un coltello l'ha minacciata puntandoglielo contro. Pretendeva lo smartphone che la turista stringeva fra le mani, e lei, terrorizzata, glielo ha consegnato senza abbozzare il benché minimo tentativo di reazione. Aveva troppa paura...
 
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 27 Gennaio 2018, 09:19






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Paura in centro: giovane turista minacciata con il coltello e rapinata
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 38 commenti presenti
2018-01-28 00:57:29
Scommessa vinta!!!
2018-01-27 21:01:41
venesia oramai è questa. inutile negarlo.
2018-01-27 20:15:12
SI deve voterebbero per SALVINI solo LUI ci può salvare
2018-01-28 13:16:43
Oltre a: "si deve voterebbero" che fanno a lotta tra loro, chiedigli perchè ha votato contro l'abolizione dei vitalizi. Chiedigli anche dove sono finiti i soldi dei rimborsi al suo partito, già che ci sei.
2018-01-28 14:45:02
Chiedi agli amministratori delle regioni del sud come mai nonostante i soldi che arrivano dal nord siete agli ultimi posti, indebitati, inefficienti, spreconi, pieni di malavita e sono miliardi sonanti ogni anno