Trovato morto Gil, il cacciatore inghiottito dalle acque del Cormor

Corpo tra le ramaglie del fiume: Gil,
nell'acqua gelata per salvare il cane

di Paola Treppo

TALMASSONS e CASTIONS DI STRADA (Udine) - Trovato morto Gil Nuzzo, il cacciatore di 40 anni di Talmassons inghiottito dalle acque del Cormor durante una giornata di forte maltempo

Il suo corpo esanime è stato rinvenuto tra le ramaglie del torrente, non molto lontano dal punto dove lunedì pomeriggio si era recato con il suo cagnolino da caccia. Il labrador, di sei mesi, alla sua prima uscita con Gil, si era probabilmente gettato nel Cormor e il 40enne aveva tentato di soccorrerlo buttandosi anche lui in acqua senza riuscire poi a tornare a riva, a causa della forte corrente e della piena.

È stato cercato giorno e notte da tutte le forze dell'ordine e dalle squadre di volontari che hanno sperato fino alla fine di trovarlo vivo. Questa mattima di mercoledì 13 dicembre, poco dopo le 9.30, la terribile scoperta. La salma era impigliata in alcuni rami, parzialmente immersa in acqua. Con la diminuzione del livello del corso il cadavere è stato avvistato. 
 
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 13 Dicembre 2017, 11:47






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Trovato morto Gil, il cacciatore inghiottito dalle acque del Cormor
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 13 commenti presenti
2017-12-13 11:57:33
... non credo si sia buttato dentro ma piuttosto scivolato su di una roccia spondale cercando ( atto nobilissimo ) di salvare il suo nuovo amico magari con l'aiuto di un ramo o sporgendosi in modo da poterlo raggiungere.. situazione questa non così rara e accadutami personalmente. in quel momento vivi attimi contrastati e la lucidità va persa. fai quello che ti porta il cuore. a volte va bene. questa volta no.. grande dispiacere per entrambi con l'auspicio che ora possano essere di nuovo e sempre insieme a camminare tra le loro montagne a rincorrere selvatici.. senza fucile questa volta ( piccola cattiveria )...
2017-12-13 13:23:21
ma per dire che si è buttato a salvare il cane qualcuno deve averlo visto. altrimenti sono solo supposizioni che lasciano il tempo che trovano. ed a leggere l'articolo di ieri a me viene anche il sospetto che il cane non centri niente.
2017-12-13 12:14:54
Il Labrador e' un cane d'acqua e non ha bisogno di aiuto, caso mai e'l'uomo in acqua che viene salvato da un labrador adulto, ed addestrato.Ma la generosita' del padrone non e' stata premiata e accanto c'e'notizia di uomo con bimbo in braccio che tenta di gettarsi sotto un treno.Chi ci capisce e' bravo.
2017-12-13 14:47:48
Btavo Nibbio. Ben scritto.
2017-12-14 02:03:10
Non c'è scritto se è stato ritrovato il cucciolo. È comunque una supposizione quella che sia morto per salvare il cane, che peraltro è- essendo di razza - anche un investimento. Ricordo un cacciatore che tranquillamente mi ha detto che aveva fatto sopprimere il cane acquistato perché non rispondeva ai comandi, non era adatto alla caccia e per lui era solo un costo. Non tutti certamente sono così ma per molti il cane è uno "strumento di lavoro". C. Romieri