Spiaggia fascista, parla il gestore: «Io amo ordine, pulizia e disciplina»

Spiaggia fascista, parla il gestore:
​«Io amo ordine, pulizia e disciplina»

di Marco Biolcati

SOTTOMARINA - «La mia una spiaggia fascista? Si è esagerato». Gianni Scarpa (originario di Mirano) probabilmente non si aspettava una simile risonanza e si difende. «Se quelle foto danno così fastidio, già oggi le tolgo. Di certo se mettevo le foto di Che Guevara non sarebbe successo tutto questo caos». Scarpa è molto amato dai suoi clienti. In testa una bandana da pirata, addosso una camicia bianca di lino. Saluta tutti, conosce tutti. «Qui c'è gente per bene spiega non si sente un urlo, uno schiamazzo. Nulla di nulla. Tutti educati».
 
 

All'ordine Scarpa tiene molto. Qualche anno fa era finito alla ribalta della cronaca per la poca tolleranza ad avere bambini nello stabilimento, salvo poi chiarire: «Ho solo avvertito che qui per i bambini non c'è nulla. Non ci sono giostre o intrattenimenti, non ho mai detto che non possono venire». Ora i riflettori si sono accesi a causa delle foto di Mussolini e dei cartelli: Dicono che inneggio al regime e sono fascista? Io non sono fascista scandisce Scarpa io sono amante della pulizia, dell'ordine e della disciplina. Essere etichettato come fascista per questo mi sembra esagerato. I miei clienti mi sostengono. Per terra non c'è nemmeno una cicca. Nessuno si lamenta. La mia è una spiaggia bellissima, pulitissima e ordinata. E poi a casa mia sono liberissimo di esprimere le mie idee»...
 


 
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 10 Luglio 2017, 08:38






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Spiaggia fascista, parla il gestore: «Io amo ordine, pulizia e disciplina»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 45 commenti presenti
2017-07-10 08:53:38
Spiagge da serie B, meglio lasciar perdere.....questo gestore ha sbagliato ventennio....hahahahahaahahahahaahahahahaahahahahahaha......ciao, ciao.
2017-07-10 11:06:20
Magari fossero tutte cosi' le spiagge italiane! Si vede che in questo povero paese ci va bene e ci fa comodo avere in spiaggia gruppi di personaggi con leggero accento dell'est europa con bottiglia di birra in mano, sigarette sempre accese e radio a tutto volume con la canzone "Dragostea Din Tei" in loop! Probabilmente se il gestore avesse trasformato la spiaggia in un mega centro sociale non ci sarebbe stato tutto questo frastuono! Solidarieta' al gestore!
2017-07-10 13:58:22
Ritirargli subito la licenza, fargli chiudere lo stabilimento e mandarlo a predappio a vendere granite al tamarindo....hahahahahaahahahahahaahahahahahahaahhahhahhahaahahaha....che gente, che posti......poveri voi....ciao e rodete poco...hahahahaahahahahahaha
2017-07-10 10:40:40
Frequento la spiaggia di Gianni da quando ha aperto, si sta benissimo è pulita, ordinata e con delle soluzioni (tipo l' acqua nebulizzata per rinfrescarsi) davvero intelligenti e originali. E poi lui con i suoi annunci al microfono mi fa morir dal ridere. Mi sembra esagerato prendere la cosa sul serio. Però si sa in italia è così, per una idea e una parola di troppo rischi grosso, mentre se sei un no global devasti una città picchi e fai rischiare la vita agli agenti di polizia, allora ti intitolano un' aula del parlamento.
2017-07-10 09:53:17
La spiaggia è impestata da vu' cumprà falsari, illegali, abusivi, petulanti, invadenti, a volte aggressivi al limite della violenza, ma il problema sono le foto di Mussolini.