Zaia: «Niente più Irpef per finanziare la Pedemontana, ma l'opera si farà»

Zaia: «Niente più Irpef per finanziare la Pedemontana, ma l'opera si farà»

di Alda Vanzan

VENEZIA -  Pedemontana, Luca Zaia cancella l'addizionale IRPEF.  Il governatore della Regione Veneto l'ha annunciato al termine della giunta che ha approvato lo schema di contratto con il concessionario Sis. Prima della firma del contratto con Sis, la Regione attende il pronunciamento di Corte dei conti e Anac sul nuovo schema di contratto.

L'eliminazione dell'addizionale IRPEF dipende dal fatto che la Regione contrarrà un mutuo non più di 300 milioni ma in due tranche di 140 e 160, cifre che non fanno scattare le regole del fiscal compact. 

La grande opera e le relative "tasse" ideate per completarla avevano suscitato un vespaio di polemiche.

Tutti i particolari sul Gazzettino in edicola il 17 maggio
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 16 Maggio 2017, 11:55






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Zaia: «Niente più Irpef per finanziare la Pedemontana, ma l'opera si farà»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 38 commenti presenti
2017-05-17 08:01:00
Io non capisco buona parte dei commenti. Abbiamo strade intasate a morte, siamo in coda dal mattino alla sera con un costo sociale, umano ed aziendale facilmente quantificabile. Lo stato non fa nulla per migliorare la situazione e si mangia tutto quello che produciamo diciamo "in cose sue". La regione cerca di rimediare alle mancanze dello stato e la critichiamo? Mi chiedo: ma cosa doveva fare ? Nulla e lasciare che i veneti per fare 50 km al mattino ed alla sera continuino ad impiegare oltre 1 ora sia all'andata che al ritorno? Veramente non capisco. Ma mi spiegherete credo.
2017-05-17 11:29:48
Le tasse per avere le strade le paghiamo già. Devono semplicemente ridurre le molte spese improduttive che la regione stessa ha e dedicare le già altissime tasse (che non tutti i cittadini pagano) a fare cio' per cui hanno un senso : infrastrutture, sanità, sicurezza, scuola!
2017-05-17 12:44:12
con i soldi delle tasse finora hanno fatto le altre strade e non le nostre. adesso è il nostro turno. se tagliano sulla sanità è solo perchè le altre sanità hanno bisogno dei nostri soldi. e tutti i commentatori contrari non sono veneti, sono gente che vive con i nostri soldi e tremano al solo pensiero che li spendiamo per le nostre necessità. sentono che gli sta mancando la terra sotto ai piedi e sarà sempre più dura avere i nostri soldi.
2017-05-17 07:55:30
claudio pros - Cavoli , tu sei che sei uno furbo! Le vuoi tutte povere le regioni, cosi non ci sono discriminazioni! Grande!
2017-05-17 07:49:43
Sarebbe interessante capire perché un commentatore assiduo del nordest continui a confermare che nel veneto si ruba in maniera sistematica. Ha notizie precise al riguardo?