Senza ​scarpe ma con smartphone
«A loro piacciono i vestiti firmati»

Senza ​scarpe ma con smartphone  «A loro piacciono i vestiti firmati»

di Raffaella Ianuale

MESTRE - Senza scarpe, ma con lo smartphone. All'indomani della protesta in strada così apparivano ieri i profughi ospitati all'hotel Byron di Malcontenta. Erano lì, chi bivaccava sui divani e chi gironzolava nei dintorni. «Non abbiamo le scarpe e siamo costretti a stare con le ciabatte anche ora che fa freddo - dice, con poche parole stentate di italiano, Aadan, 24 anni originario della Somalia - anche i vestiti sono leggeri». La storia dei lucchetti che il giorno prima li aveva fatti scendere in strada per una breve manifestazione sembra archiviata. «Purtroppo vengono in Italia avendo come modello i sistemi di accoglienza del Nord Europa - spiega Lorenzo Chinellato, presidente della cooperativa Sar.ha - quando sono arrivati li abbiamo vestiti, abiti standard. A loro piacciono i vestiti di marca, Armani e Boss, ci hanno chiesto le scarpe Pirellli. Questi sono i loro modelli. Quando sono giunti da noi non avevano abiti, ma avevano tutti lo smartphone»..
 .
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 26 Ottobre 2016, 09:15






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Senza ​scarpe ma con smartphone
«A loro piacciono i vestiti firmati»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 84 commenti presenti
2016-10-26 19:54:58
Quando sono giunti da noi non avevano abiti, ma avevano tutti lo smartphone»..
2016-10-26 19:24:40
Abbiamo i sentieri in Dolomiti da sistemare: pala, piccone e scarponi...
2016-10-26 19:06:16
"Quando sono giunti da noi non avevano abiti, ma avevano tutti lo smartphone»"..
2016-10-26 18:54:10
lo Stato ci è nemico. Il Prefetto è lo Stato. Il Prefetto è il nemico. Col nemico non si tratta, il nemico si combatte.
2016-10-26 18:01:29
e poi c'è tanto scandalo se a Goro han fatto le barricate!! mi sale solo rabbia a leggere certi articoli e io spero solo che quell'episodio abbia un effetto ''domino'' in tanti altri Comuni d'Italia! ormai siamo invasi dagli immigrati ed è ora di dire BASTA !!!