Viaggio della speranza: 17enne
siriano aggrappato al treno in corsa

Giovedì 25 Agosto 2016
10
ROVIGO - Erano circa le 3.40 del mattino quando una segnalazione ha avvisato il capotreno che c'era una persona all'esterno del convoglio in corsa e quando, poco dopo, hanno fermato la vettura l'hanno trovato rannicchiamo esternamente sulla pedana della porta in coda ed abbracciato alla maniglia di sicurezza della porta. È la storia di un ragazzo siriano di 17 anni che è stato ritrovato attaccato all'intercity partito poco prima da Rovigo e dove si ritiene che il ragazzo sia salito alla partenza, aggrappandosi fuori. Il treno prima è stato rallentato e poi fermato per una verifica. Sul posto personale della polfer Toscana. Il ragazzo, in un inglese stentato, ha detto di voler andare all'ambasciata siriana a Roma per richiedere i documenti. Il 17enne è stato immediatamente soccorso, fatto salire a bordo e rifocillato. Arrivati a Bologna è stato affidato alla locale polizia ferroviaria che lo ha affidato a sua volta ad una comunità per minori. © RIPRODUZIONE RISERVATA