La laguna ferma Sea Sheperd:
nave degli attivisti finisce in secca

PER APPROFONDIRE: sea sheperd, secca, venezia
La laguna ferma Sea Sheperd:  nave degli attivisti in secca
VENEZIA - Non ha fatto i conti con la bassa marea del mattino e ha finito per incagliarsi al Lido di Venezia:
 

è l'inconveniente capitato alla Bob Barker, l'imbarcazione della flotta di Sea Sheperd più temuta dai balenieri giapponesi, che nei giorni scorso aveva fatto tappa in Italia attraccando nella città lagunare, dalla quale stamattina doveva congedarsi. Sul posto si sono recati gli uomini della Capitaneria di porto. I responsabili della nave hanno preferito non attendere che la marea si alzasse ma hanno chiesto l'intervento di un rimorchiatore.

La Bob Barker è stata la protagonista di sei campagne antartiche in difesa delle balene nel Santuario dei Cetacei in Oceano del Sud e dell'ultima campagna in difesa del merluzzo dell'Antartico, Operazione Icefish, nella quale ha costretto alla resa, dopo un inseguimento record di 110 giorni, la nave bracconiera Thunder. Prima ormeggiata all'isola della Certosa e poi in Riva Sette Martiri, l'imbarcazione è stata visitata dal primo febbraio scorso da centinaia di persone.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 6 Febbraio 2016, 12:29






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
La laguna ferma Sea Sheperd:
nave degli attivisti finisce in secca
CONDIVIDI LA NOTIZIA
VIDEO
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 25 commenti presenti
2016-02-07 21:55:51
insomma... non siamo polemici ad ogni costo!! sicuramente quella nave qualcosa di buono per la salvaguardia degli oceani l'ha fatto!! probabilmente l'equipaggio è stato fregato dai bassi fondali lagunari, praticamente un aquitrino, abituato com'è alle profondità oceaniche.....
2016-02-07 20:34:44
È noto che in laguna è pieno di balene da difendere... o ferse è pieno di amici anarchici da andare a trovare...
2016-02-07 15:18:46
Forse lei non ha seguito i recenti anni di scontri cittadini, dove una minoranza ha cercato pervicacemente di imporre la propria illusione che di ideologia fritta, - e non di lavoro - si possa campare. La minoranza e' stata battuta alle elezioni e persino il ministro Franceschini, nella sua recente visita, ha marcato la propria distanza da essa. Ma se avesse seguito le diatribe locali, non puo' sorprendesi se i veneziani pragmatici siano scoppiati in un'omerica risata, alla notizia che il vascello dei militanti integralisti sia finito in secca per Destino beffardo, in una sorta di Nemesi.
2016-02-07 12:42:55
Sconcertato dall'ignoranza che pervade la maggioranza dei commenti, votati all'insulto e alla denigrazione, attaccandosi a fesserie, evitando accuratamente di parlare del problema, evidentemente sconosciuto. - - - - - Mi sa che non avete idea di quello che dite. Leoni da tastiera, proprio.
2016-02-07 11:54:25
Per i rosso-verdi o i no-a-tutto (che e' la stessa cosa), la parola "professionalita" non esiste: probabilmente al comando di quel bastimento c'e' un ideologo che grida piu' forte degli altri. Peccato che non sia stagione delle grandi navi: sai che pernacchie, pardon, fischiate, se fossero transitate a fianco degli integralisti in secca!!!