«Aggrediti e pestati da 20 sconosciuti», 4 militanti di Forza Nuova accusano i Centri sociali

Mercoledì 23 Gennaio 2019
Il luogo dell'aggressione
24
MESTRE - Agguato e pestaggio ieri notte a Mestre: vittime 4 militanti di Forza Nuova che dichiarano: «Siamo stati aggrediti da 20 persone». E in tre sono finiti all'ospedale: 2 dimessi dopo poco, l'ultimo - il coordinatore provinciale  di FN, Rudi Favaro  - trattenuto in osservazione per accertamenti.

I carabinieri stanno cercando di ricostruire la dinamica: tutto è accaduto ieri, martedì 22, intorno alle 22.30, in piazzale Cialdini a Mestre. Stando al racconto dei quattro, un gruppo si è scagliato contro di loro, ma non è chiaro  è chiaro se si sia trattato di una lite o di un vero e proprio agguato. I carabinieri  stanno acquisendo i filmati registrati dalle telecamere di sorveglianza della zona.

Le "vittime"  hanno detto agli investigatori di non aver riconosciuto  chi li ha aggrediti. Non si esclude, al momento, che si tratti di antagonisti politici. Durante un sopralluogo in piazzale Cialdini i carabinieri hanno sequestrato una sbarra di ferro e il finestrino di un'auto, invece, è stato trovato frantumato. I tre feriti hanno riportato solo lievi conseguenze.

«Un'aggressione infame - dichiara  Roberto Fiore, segretario nazionale di Forza Nuova - La nostra risposta sarà militante, politica, dura e immediata. Chiudiamo il centro sociale di Mestre e chi protegge la mafia nigeriana, lucra sul business dell’immigrazione e spaccia droga».

Forza Nuova ha annunciato anche un corteo/fiaccolata per mercoledì 30 gennaio. 

I particolari sul Gazzettino del 24 gennaio
Ultimo aggiornamento: 21:01 © RIPRODUZIONE RISERVATA