Campo nomadi, giro di vite: parcheggi
a pagamento, energia con ricariche

Mercoledì 25 Febbraio 2015 di Roberto Cervellin
L'ingresso del campo nomadi di viale Cricoli al momento del distacco della corrente, avvenuto il 19 febbraio 2015
16
VICENZA - Più controlli da parte di tecnici e forze dell'ordine. Auto solo nei parcheggi a pagamento. Colonnine con schede prepagate per l'erogazione dell'energia alle famiglie morose. I nomadi non potranno più parcheggiare la auto liberamente, non c'è posto per tutti. Si parcheggerà solo in aree a pagamento.



Sono solo alcune delle indicazioni contenute del nuovo regolamento del campo nomadi di viale Cricoli di Vicenza. A pochi giorni dal distacco del maxi contatore della luce, il Comune, proprietario dell'area, si prepara a un nuovo giro di vite.



Nel mirino, questa volta, la gestione della struttura. Parole d'ordine saranno sicurezza e rispetto delle regole. In arrivo, annuncia il vicesindaco Jacopo Bulgarini d'Elci, verifiche mensili. Ma la novità fa già discutere: "L'amministrazione è insensibile e si nasconde dietro a un falso legalismo", attacca Roberto Fogagnoli, segretario provinciale di Rifondazione comunista.



Ad oggi solo 11 famiglie su 23 hanno riattaccato la corrente grazie alla mediazione della Caritas. Le altre sono ancora al buio ma dovrebbero venire allacciate nelle prossime ore. Ultimo aggiornamento: 6 Marzo, 18:59 © RIPRODUZIONE RISERVATA