Si masturba alla finestra
e si giustifica: «Faceva caldo»

La questura di Vicenza

di Luca Pozza

VICENZA - E' costo colto in flagranza mentre si masturbava dalla finestra della sua casa e poi ai poliziotti si è giustificato in maniera sconcertante dicendo "che faceva caldo". Una spiegazione che a un 55enne di Vicenza, G.D., non è bastata per evitare una denuncia per atti osceni in luogo aperto.



Il fatto è avvenuto nel pomeriggio di ieri, in via Europa, a poche centinaia di metri dalla Questura. A lanciare l'allarme al 113 è stato un impiegato che ha ha notato l'uomo nella palazzina di fronte, al sesto piano, completamente nudo, che si masturbava ogni volta che una donna passava nella via sottostante. Una volta giunti sul posto gli agenti hanno accertato la veridicità del racconto e a quel punto sono saliti nell'appartamento dell'uomo, costretto ad ammettere le proprie responsabilità.



Nella zona sottostante alla palazzina di viale Europa c'è inoltre un parco con bambini che giocavano, ma sembra che nessuno si sia accorto di nulla.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 24 Luglio 2015, 14:40






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Si masturba alla finestra
e si giustifica: «Faceva caldo»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2015-07-24 17:31:57
Colto con le mani nel sacco.
2015-07-24 16:19:27
cos è un nuovo sistema di raffreddamento?