Perde casa e lavoro e non può
pagare il funerale della moglie
L'Inps lo denuncia per 650 euro

Giovedì 27 Febbraio 2014 di Lorenzo Zoli
21
ROVIGO - Non aveva più nulla. Gli erano stati pignorati la casa e l'attività. Non aveva neppure più i soldi per pagare il funerale della moglie. Tanto è vero che ci si era messa persino l'agenzia di onoranze funebri e promuovere un pignoramento per rientrare dei costi della cerimonia funebre. Insomma: non è che l'imprenditore S. B. non volesse pagare i contributi Inps.



Al processo il suo avvocato ha chiesto l'assoluzione, tenendo conto anche della modica cifra di contributi Inps non versati: circa 650 euro in tutto. In questo caso evidentemente la crisi non è stata ritenuta una motivazione sufficiente per l'assoluzione.



L'articolo completo sull'edizione di Rovigo del Gazzettino in edicola e nell'edizione digitale, cliccando qui Ultimo aggiornamento: 16:56

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci