Filmava le parti intime delle bimbe
in ospedale: infermiere nei guai

PER APPROFONDIRE: cosolo, infermiere, pedofilo, trieste
Filmava le parti intime delle bimbe   in ospedale: infermiere nei guai

di Elisabetta Batic

TRIESTE - La più piccola ha 4 anni. La più grande 15. Il pm Pietro Montrone ha chiesto il rinvio a giudizio di Mauro Cosolo, l'infermiere 59enne dell'Ospedale infantile Burlo Garofolo accusato di atti sessuali con minorenni e detenzione di materiale pornografico. L'uomo filmava di nascosto le parti intime delle piccole pazienti durante le visite. Il 16 settembre si celebrerà l'udienza davanti al Gip Luigi Dainotti.



Per spiare le parti intime delle ragazzine l'infermiere usava una penna micro spy. Ad allertare la direzione sanitaria del nosocomio infantile era stata la mamma di una delle giovani pazienti insospettita dai modi di fare anomali dell'uomo. Immediate erano partite le indagini con l'installazione di telecamere in tutto l'ambulatorio. Nell'appartamento di Cosolo, sono stati rinvenuti 250 video e migliaia di foto scattate alle baby pazienti inconsapevoli. Con le manette ai polsi era stato accompagnato al carcere del Coroneo.



Sabato 18 Luglio 2015, 08:55






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Filmava le parti intime delle bimbe
in ospedale: infermiere nei guai
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
4 di 4 commenti presenti
2015-07-27 22:42:34
questo offende la categoria. subito in galera
2015-07-23 17:15:29
Gente malata...
2015-07-18 23:05:51
Squallido!!!
2015-07-18 11:53:00
Ma, ad uno così, non dovrebbero come minimo togliere ogni diritto civile ?