Facebook introduce 58 identità di genere, oltre a gay e trans anche "femminiello"

PER APPROFONDIRE: facebook, femminiello, genere, identità
Facebook introduce 58 identità di genere, oltre a gay e trans anche "femminiello"
Svolta per Facebook che introduce ben 58 varianti nell'impostare la propria identità di genere sul profilo. Saranno presenti al momento della selezione tre opzioni: uomo, donna e personalizza, che consentirà di autodefinirsi come meglio si crede. Saranno presenti le canoniche "bigender", "transessuale", "fluido", "agender", "intersessuale", ma anche varianti più locali come "femminiello". «Il lancio anche in Italia delle opzioni di genere personalizzate è un passo importante per consentire alle persone che usano Facebook, e non si identificano né con uomo né con donne di poter esprime la propria identità», aggiunge Laura Bononcini, responsabile relazioni istituzionali di Fb.

Sabato 5 Luglio 2014, 14:07






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Facebook introduce 58 identità di genere, oltre a gay e trans anche "femminiello"
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 11 commenti presenti
2014-07-09 21:51:33
Fiocchi Che dire di più senza ricordare che, volendo o non volendo, ci sono usi impropri (diciamo così) della sessualità tradizionale sia nelle coppie etero che in quelle dello stesso sesso. Noi possiamo condividerli o meno, ma questa è la realtà. Per me la cosa che importa é che tali usi sia condivisi da chi li pratica e che non siano contrari alla legge dello Stato. Dio penserà a punire i trasgressori alla sua legge al momento opportuno. Saluti, le 22 e la partita si avvicinano, a domani.
2014-07-09 18:43:33
pinopin Come le dicevo, e come dice ogni fonte, ci sono gli organi maschili e femminili...non ce ne sono altri. In rarissimi casi ci sono persone che li possiedono entrambi, ma è indubbio che sono caratteristiche maschili e femminili. Poi, uno potrà essere uomo fisicamente e sentirsi Marylin Monroe, ma questo è un altro paio di maniche... Buona (e ce ne è bisogno) serata :-)
2014-07-09 16:10:31
Fiocchi Nell\'articolo: \'\'Ermafroditi: persone con genitali maschili e femminili\'\', leggo che «L’ermafrodita, comunque, è quella persona che possiede organi genitali sia maschili che femminili». Il discorso del mancato stimolo maschile per carenza di maestri di sesso maschile nella scuola italiana è alquanto risibile. Dopo aver girato a lungo per la rete ho trovato, in formato PDF, i risultati di una ricerca dell’ISTAT datata 17 maggio 2012, da titolo: ‘’la popolazione omosessuale nella società italiana - Istat’’. Si tratta di documento molto lungo dal quale ho copiato queste poche righe: «Un milione di persone si dichiarano omosessuali o bisessuali, il 15% non risponde alla domanda. Secondo i risultati della rilevazione, circa un milione di persone si è dichiarato omosessuale o bisessuale (pari al 2,4% della popolazione residente), il 77% dei rispondenti si definisce eterosessuale, lo 0,1% transessuale. Il 15,6% non ha risposto al quesito, mentre il 5% ha scelto la modalità “altro”, senza altra specificazione. I dati raccolti, quindi, non possono essere considerati come indicativi della effettiva consistenza della popolazione omosessuale nel nostro Paese, ma solo di quella che ha deciso di dichiararsi, rispondendo ad un quesito così delicato e sensibile, nonostante l’utilizzo di una tecnica che rispettava appieno la privacy dei rispondenti (busta chiusa e sigillata e impossibilità per l’intervistatore di verificare le risposte). Si dichiarano più gli uomini **(2,6%) che le donne **(2,2%), più nel Nord (3,1%) che nel Centro (2,1%) o nel Mezzogiorno (1,6%). Tra i giovani la percentuale arriva al 3,2% ed è del 2,7% per le persone di 35-44 anni e di 55-64 anni. Tra gli anziani la percentuale scende allo 0,7%. ». Quindi non è vero che ‘’Statisticamente gli omosessuali maschi sono oltre il doppio delle donne’’ (almeno in Italia) e quel ‘’certo studio’’ che ’’ha dato questa spiegazione…’’ resta solo **un certo studio**, e una **spiegazione che lascia il tempo che tova**, naturalmente per me. Saluti
2014-07-08 13:56:20
pinopin I generi sono due e solo due. Gli emafroditi non sono un genere a se stante, ma hanno organi sessuali o maschili o femminili pure loro. Poi, che uno si possa sentire anche il gabbiano Livingstone è un altro discorso, e non centra niente, per conto mio con il genere. Concordo con lei che molto dipende da condizionamenti esterni. Statisticamente gli omosessuali maschi sono oltre il doppio delle donne e un certo studio ha dato questa spiegazione...A differenza di quando noi eravamo giovani, in cui il maschio e la femmina erano ben definiti...parlo dei ruoli, ora invece non è così. Una volta c\'era il maestro elementare, ora praticamente scomparso...e così, i ragazzini si trovano, dalla nascita, con uno squilibrio di stimolazioni femminili...mamma, baby sitter, dottoressa, maestra, catechista...ecc... La figura maschile è scomparsa o è molto ridimensionata. Ma questo discorso mi sembra che lo avevamo già fatto, tempo addietro. Comunque, uno può sentirsi come vuole ...anch\'io qualche volta mi sento un leone, e qualche volta un asino :-), ma quando vado dal medico sono solo due i generi...questo è sicuro. La saluto sempre cordialmente...
2014-07-07 16:51:35
Fiocchi I generi sono due, ma ben definiti assolutamente no. Lei dovrebbe sapere che esistono persone ermafrodite, anche se il fenomeno è raro nella specie umana, mentre é frequente, per esempio negli invertebrati. Dovrebbe leggere l’articolo de la Repubblica: ‘’I cinquemila ermafroditi d\' Italia Uomini o donne? No, speciali’’ . Lessi da qualche parte che la distinzione tra uomo è donna non è netta e che tra i due generi esiste sempre una zona comune come tra luce e buio c’è una graduata zona d’ombra. Detto questo in ogni caso, tenendo conto che siamo il frutto di un ‘’Progetto intelligente’’, bisogna perdonare se la ‘’Natura’’ (una sua nota variante, Deus sive nature secondo B. Spinosa), come ha creato persone con altezza variabile, persone il cui sistema ormonale produce dosi variabili di estrogeni con la conseguenza, per es., che ‘’appetito sessuale’’ sia molto diverso da un essere e l’altro …., ha anche creato persone con diverso ‘’orientamento sessuale’’. Infatti l’orientamento sessuale, sempre da quello che si legge in giro, non è una scelta dovuta al fatto che gli esseri umani nascono in due tipologie: uno con una vagina e l’altro con un pene: l’orientamento sessuale è interamente biologico. La questione sarebbe in parte genetica e in parte ormonale e in ultima analisi determinate zone del cervello verrebbero condizionate. Altri, più semplicemente, parlano di atti intrinsecamente disordinati e contrari alla legge naturale, ma si ‘’dimenticano’’ di comunicare alle autorità competenti i responsabili che hanno commesso quegli atti che, oltre ad essere contrari alla legge di Dio e quindi di Sua esclusiva competenza, sono contrari anche a quella terrena, e questo non sta bene. Sul 58 forse ha ragione, io non ho \'\'controllato\'\'. Saluti