Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Emigranti, la memoria ritrovata

Mercoledì 26 Febbraio 2014
Partirà in primavera da Sacile, Comune capofila regionale del progetto di ricerca avviata dall'Archivio multimediale della memoria dell'emigrazione regionale, la mostra itinerante bilingue a forte connotazione documentaristica dal titolo "In viaggio". Entra così nel vivo, la ricerca avviata dall'Ammer per approfondire e incrementare i fondi dedicati alle storie di emigrazione dei corregionali in Francia e in particolare nei Dipartimenti del sud-est che costituiscono la grande regione dell'Aquitania, dove si trova anche la città di La Réole gemellata con Sacile. Dall'area liventina, ma anche da altre città del Friuli Venezia Giulia, molte delle quali oggi gemellate proprio con comuni di quella zona, sono partite infatti nel corso del Novecento moltissime famiglie richiamate soprattutto dai lavori nei campi, ma anche da altri mestieri nell'edilizia, nell'artigianato e nel commercio. Le loro storie di famiglia, i documenti e i ricordi (fotografie, scritti, testimonianze) sono particolarmente interessanti per l'Ammer, che negli anni sta ricostruendo, Paese per Paese, dal Sudamerica all'Australia, dagli Stati Uniti all'Europa, un archivio multimediale a disposizione del pubblico, degli studiosi, delle scuole e delle famiglie stesse, consultabile sul portale www.ammer-fvg.org. Affiancato dall'Università di Udine e da un team di ricercatori esperti nella raccolta, digitalizzazione ed archiviazione dei contenuti, l'Ammer ha in programma di utilizzare una parte dei materiali per l'allestimento della mostra itinerante che andrà anche in Francia. La prima presentazione sarà infatti a La Réole nel prossimo mese di giugno. Per ampliare e completare il lavoro dei ricercatori, è richiesta la partecipazione delle famiglie e di quanti vorranno mettere a disposizione le loro storie e memorie per lasciare un ricordo vivo alle prossime generazioni. Per questo il Comune e il Comitato per il gemellaggio invitano quanti volessero dare la propria disponibilità a contattare l'Ufficio turistico in via Mazzini 11, telefono 0434/737292 - mai: turismosacile@altolivenza.eu lasciando i propri recapiti a disposizione dello staff di ricerca, che prenderà quindi accordi per incontrare i soggetti sul posto. Si precisa che non sarà necessario cedere all'Archivio alcun materiale o documento, perché tutto sarà fotografato o digitalizzato per essere fruibile in via multimediale. L'invito è aperto anche ai soggetti residenti in altri Comuni della Regione Friuli Venezia Giulia, purché in relazione all'area dell'area dell'Aquitania. © riproduzione riservata