Carlo III il preferito per i sondaggi sulla Royal Family. Kate e William più amati di Harry e Meghan

Molti britannici sono rimasti colpiti dal nuovo re da quando è salito al trono a settembre dopo la morte di Elisabetta II

Sabato 29 Ottobre 2022 di L. Jatt.
Carlo III il preferito per i sondaggi sulla Royal Family. Kate e William più amati di Harry e Meghan

La popolarità di re Carlo III è aumentata tra il pubblico britannico da quando il figlio della defunta Regina Elisabetta II è diventato re, mentre Meghan Markle e il principe Harry sono molto indietro rispetto al resto dei reali in termini di approvazione. Molti britannici sono rimasti colpiti dal nuovo re da quando è salito al trono a settembre dopo la morte di Elisabetta II e alla domanda se il loro punto di vista su Carlo fosse cambiato da quando è diventato re, il 24% del pubblico ha affermato di avere un’opinione più alta di lui rispetto a prima. Un sondaggio ha anche rilevato che il 58% degli inglesi pensa che sarà un buon re. Complessivamente, il 48% del paese ha un’opinione positiva su re Carlo III, mentre il 33% non ha opinioni o non è sicuro e il 13% ha un’opinione sfavorevole su di lui. Il nuovo sondaggio di Redfield e Wilton ha anche rilevato che Meghan e Harry sono meno popolari tra gli inglesi rispetto ad altri membri della famiglia reale. Alla domanda sulla loro opinione riguardo all’attrice Markle di Hollywood, il 38% ha un’opinione positiva, mentre il resto non ha opinioni. Da parte sua, il marito Harry, che ha appena annunciato che il suo controverso libro di memorie sarà pubblicato a gennaio, è andato leggermente meglio, con una valutazione di favore del 53%.

La popolarità di Harry e Meghan rispetto a Kate e William

Tuttavia, la coppia che ormai vive in California era molto indietro rispetto al principe e alla principessa di Galles William e Kate. Quest’ultima si è rivelata estremamente popolare, con il 72% del pubblico britannico che ha affermato di avere un’alta opinione di lei. Allo stesso modo, il 70% degli intervistati ha affermato di avere un’opinione favorevole sul principe William.
Re Carlo III è stato in gran parte lontano da controversie da quando è salito al trono a settembre e ha visitato ogni parte del Regno Unito nelle ultime settimane. Folle in Inghilterra, Scozia, Galles e Irlanda del Nord hanno salutato il re nei loro viaggi subito dopo la morte della regina e gli addetti ai lavori di Buckingham Palace hanno anche affermato che sta pianificando il più grande tour mondiale della famiglia reale, con lui e la regina consorte Camilla in visita in dozzine di paesi in tutto il mondo.
Si dice che Buckingham Palace stia prendendo in considerazione viaggi in Australia e Canada «il prima possibile» e anche che il re sia entusiasta di visitare almeno una dozzina di altre nazioni di cui è il monarca. Il re si recherà in molti paesi del Commonwealth nei prossimi due anni, comprese alcune nazioni caraibiche che stanno pensando di diventare repubbliche nel prossimo futuro.
Charles ha anche incontrato il suo secondo Primo Ministro già nel suo breve regno, dopo aver accolto Rishi Sunak a Buckingham Palace martedì dove lo ha invitato a formare un governo. Nel frattempo, William e Kate sono destinati a intensificare i loro doveri reali dopo aver assunto il ruolo di Principe e Principessa di Galles; fonti reali hanno affermato che il re sta pianificando una monarchia riformata che vedrà i due partire per una serie di viaggi reali in tutto il mondo.

 

 

Harry e Meghan sotto i riflettori

Intanto Harry e Meghan sono ancora una volta sotto i riflettori dopo che il principe ha annunciato che il suo libro sarebbe uscito a gennaio. La coppia vive attualmente nella villa da 14 milioni di dollari negli Stati Uniti dopo essersi ritirata dagli impegni della casa Reale. Si dice che gli avvocati dei reali siano in attesa del libro di memorie che viene annunciato come una sorta di “bomba nucleare” con i timori che sia «critico per tutti e per tutto» e che i toni della scrittura e delle descrizioni siano «esagerati». Presentato come un’opera di «onestà cruda e incrollabile», il titolo del libro controverso, “Spare”, che uscirà il 10 gennaio, è già di per sè troppo forte per la sua posizione di fratello minore dell’erede al trono. I familiari non erano stati informati del titolo prima dell’annuncio dato ieri, e la versione in lingua spagnola è ancora più marcata, avendo anche come sottotitolo “En La Sombra”, ovvero “nell’ombra”.

Gli editori del libro di memorie hanno chiarito che Harry non eviterà argomenti delicati, come la decisione della famiglia di incoraggiare lui e suo fratello maggiore a camminare dietro la bara della madre Diana. Meghan intanto ha suscitato polemiche dopo aver lanciato il suo podcast dal titolo “Archetypes” su Spotify. Un episodio del podcast con Paris Hilton ha scatenato una reazione negativa quando Meghan dice di essere stata ridotta a una “bambola” apparendo in “Deal or No Deal” prima di diventare famosa: «Ho finito per lasciare lo show. Ero molto più di ciò che veniva oggettivato sul palco. Non mi piaceva sentirmi costretta ad essere tutta apparenza e poca sostanza». 
Ma Lisa Gleave, un’altra donna che ha lavorato allo show, ha detto: «Non l’ho mai considerato uno spettacolo che oggettiva le donne. Il cast e la troupe ci hanno trattato molto bene. Era un set professionale. Per molti di noi è stato un trampolino di lancio per le nostre carriere e ci ha permesso di lavorare a cose più importanti».

Ultimo aggiornamento: 31 Ottobre, 08:41 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci