Re Carlo incoronazione, nessuna star (o quasi) vuole cantare al concerto a Windsor: da Adele a Elton John, ecco chi ha detto no

Il nuovo re d'Inghilterra e la regina consorte Camilla saranno incoronati il 6 maggio. Chiamati a esibirsi sono le grandi star della musica britannica, e non solo, ma molti artisti hanno rifiutato

Mercoledì 1 Marzo 2023
Re Carlo incoronazione, nessuna star (o quasi) vuole cantare al concerto a Windsor: da Adele a Elton John, ecco chi ha detto no

Sono lontani i tempi in cui Carlo sorrideva abbracciato alle Spice Girls. Adesso anche il gruppo pop inglese, insieme a tanti altri illustri colleghi, avrebbe infatti rifiutato l'invito ad esibirsi all’incoronazione di Re Carlo. Il nuovo re d'Inghilterra e la regina consorte Camilla saranno incoronati il 6 maggio, ma sembra che nessuno (o quasi) voglia partecipare al concerto che si terrà al castello di Windsor il 7 maggio e al quale parteciperanno la royal family e i rappresentanti di Stato invitati alla cerimonia.

Chiamati a esibirsi sono le grandi star della musica britannica e non solo. Ma, contrariamente a quanto potremmo immaginare, molti artisti hanno rifiutato l’invito del sovrano: non si esibiranno al concerto per la sua incoronazione. 

Le star che hanno rifiutato 


Il 6 maggio all'abbazia di Westminster il nuovo sovrano verrà unto, benedetto e incoronato. Una cerimonia tradizionale ma con un pizzico di modernità. Con un concerto di star della musica e nel segno dell'inclusione. Adele ed Ed Sheeran non ci saranno. I due artisti sono stati i primi a rifiutare l’invito di Carlo III. Il cantante di Perfect, che si era esibito al Giubilo di Platino della regina, ha motivato la risposta negativa con gli impegni professionali. Il giorno prima dell’incoronazione, infatti, si esibirà in Texas, quindi non riuscirà a raggiungere Londra in tempo. Non è chiaro, invece, il rifiuto di Adele. 

Ma la lista dei no incassati da Re Carlo continua. Al concerto in onore dei nuovi sovrani inglesi non si esibiranno neanche Harry Styles e le Spice Girls. Secondo quanto riferito dal Sun, il primo ha una fitta agenda di appuntamenti e non riesce a incastrare un’ulteriore performance a Windsor. Niente da fare neanche per la girls band, nonostante i primi rumors positivi: il sogno di vedere le spice rinunite pronte a cantare in onore di Carlo III è svanito. No anche da Elton John. E proprio su questo nome le polemiche non sono mancate. Soprattutto sui social dove c’è chi punta il dito su tale scelta. «Immaginate se Sir Elton avesse accettato decidendo di cantare Candle in the Wind» scrivono alcuni utenti su Twitter. Un riferimento all’amicizia del cantante con Lady Diana e alla canzone che Elton John le ha dedicato dopo la sua morte. In realtà, pare che dietro il rifiuto della star ci siano tour e impegni professionali, ma in molti apprezzato il suo secco no a Re Carlo.

 
 

Chi ha detto sì

Circolano poi indiscrezioni su un rifiuto da parte di Robbie Williams mentre pare che abbiano accettato l’invito i Take That che, dunque, potrebbero esibirsi senza Williams. Del resto, il legame tra la royal family e la boy band è noto. Basta ricordare la loro esibizione al Concert for Diana del 2007, dove una giovane Kate Middleton cantò insieme al gruppo Back for Good mentre la storia d'amore tra lei e il principe William tornava a rifiorire. Tra i sì, poi, ci sarebbe poi quello di Kylie Minogue: pare che l’artista abbia dato la sua disponibilità a esibirsi per l’incoronazione di Re Carlo. E poi Lionel Richie: anche il cantante statunitense avrebbe dato il suo ok. I dettagli e la lista completa saranno rivelati nelle prossime settimane. 

Ultimo aggiornamento: 2 Marzo, 08:24 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmemedia.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci