Kim Kardashian al Met Gala con l'abito di Marilyn Monroe: «Ho perso 7 chili per indossarlo». La dieta speciale

Ma quel prestigioso abito originale, Kim l'ha indossato solo per pochi minuti

Martedì 3 Maggio 2022
Kim Kardashian al Met Gala con l'abito della star Marilyn Monroe: cosa ha fatto per indossarlo

Kim Kardashian protagonista del Met Gala. Si distingue sempre la nota Kim, imprenditrice americana che con le sorelle forma il team Kardashian, tra i più seguiti sui social, che anche quest'anno ha rubato la scena del red carpet dell'evento, indossando l'abito di Marilyn Monroe, lo stesso che vestì la diva nel 1962 in occasione del compleanno del presidente John F. Kennedy. Indossarlo, però, non è stato così facile: a Vogue, Kim ha confessato di essersi dovuta mettere in riga per poterlo indossare, perdendo 7 kg in 3 settimane.

 

Leggi anche > Regina Elisabetta, ecco tutti gli eventi in programma per il Giubileo di platino

 

Il vestito, tra i più pregiati al mondo ,è un pezzo multimilionario che risale al 1962, conservato in un caveau oscurato, controllato a 68 gradi ottimali e 50% di umidità, si legge.

«L'abito è stato trasportato dalle guardie e ho dovuto indossare i guanti per provarlo. Ho sempre pensato che lei (Marilyn Monroe) fosse estremamente formosa, ho immaginato di essere più magra di lei in alcuni punti e viceversa. Quando ho notato che non mi stava bene volevo piangere perché non poteva essere modificato». Così, pur di non rinunciare all'abito, ha deciso di mettersi in riga per snellirsi. «O questo, o niente» ha spiegato con chiarezza e così nelle settimane successive alla prima prova ha seguito una dieta ferrea per raggiungere il suo obiettivo.

«Ho indossato una tuta da sauna due volte al giorno, ho corso sul tapis roulant, ho eliminato tutti gli zuccheri e i carboidrati, mangiavo solo le verdure e proteine. Non sono morta di fame, ma ero molto severa» rivela l'imprenditrice.

 

E così, dopo un mese di dieta, Kim Kardashian ha raggiunto l'obiettivo: «Quando è tornata nei sotterranei di Ripley's a Orlando, dov'è custodito il vestito, per la prova finale, ha quasi pianto dalla gioia perché l'abito le calzava come un guanto». 

 

Ma quel prestigioso abito originale, Kim l'ha indossato solo per pochi minuti. Data la natura fragile ed il valore storico del capo. Per cui, dopo la scalinata sul red carpet, si è cambiata ed ha indossato una replica di proprietà di Ripley.

«Ho un grandissimo rispetto per l'abito - ha dichiarato - e ciò che significa per la storia americana. Mentre lo indossavo, non mi sono mai seduta, né ho mangiato e, anche riguardo al make-up, ho evitato di usare quello che applico di solito. Tutto doveva svolgersi secondo tempistiche ben precise e ho dovuto esercitarmi a salire i gradini».

 

Ultimo aggiornamento: 22:02 © RIPRODUZIONE RISERVATA