Georgina Rodriguez e Cristiano Ronaldo, la rivelazione un anno dopo la morte del figlio: «Prima di Angel ci sono stati tre aborti spontanei»

Era il 25 aprile del 2022 quando Georgina ha partorito i sue due gemelli: bella e Angel. Quest'ultimo però dopo qualche ora dalla nascita è morto. Ora l'influencer rompe il silenzio nel trailer della seconda stagione della docu-serie di Netflix sulla sua vita: "Il peggior momento della mia vita"

Lunedì 20 Marzo 2023
Georgina Rodriguez e Cristiano Ronaldo, la rivelazione un anno dopo la morte del figlio: «Prima di Angel ci sono stati tre aborti spontanei»

È passato quasi un anno da quando Cristiano Ronaldo e Georgina Rodriguez hanno dato al mondo la figlia Bella Esmeralda, un lieto evento accompagnato però dalla perdita improvvisa del fratello gemello, Angel. Era il 25 aprile del 2022 quando la tragedia ha colpito la famiglia del calciatore. Era stato proprio lui a dare l'annuncio su Instagram: «È con la nostra più profonda tristezza che dobbiamo annunciare che il nostro bambino è morto. È il dolore più grande che qualsiasi genitore possa provare» ha scritto Critiano Ronaldo «Solo la nascita della nostra bambina ci dà la forza di vivere questo momento con un po' di speranza e di felicità.

Vorremmo ringraziare i medici e gli infermieri per tutta la loro assistenza e supporto». E la loro bella ha dato la forza giusta a papà e mamma, ma il dolore resta. 

Georgina Rodriguez, la rivelazione choc dopo la morte del figlio

Ora però l'influencer spagnola Georgina, 29 anni, rivela un altro dettaglio che finora nessuno sapeva.

«Ogni volta che andavo dal ginecologo di notte avevo gli incubi perché ero preoccupata per la posizione in cui si sarebbero trovati, come sarebbe stato il parto, se fosse stato un taglio cesareo. Avevo molta paura ad ogni ecografia. Mi sentivo molto tesa perché avevo avuto tre precedenti aborti spontanei» E le cose non sono andate come sarebbero dovute andare. Subito dopo il parto Georgina perde il suo Angel. «Sono tornata a casa a pezzi».

L'influencer rompe il silenzio

La coppia è vissuto questo lutto improvviso in rigoroso silenzio, ma a distanza di quasi un anno Georgina ha deciso di tornare sul doloroso argomento in occasione della seconda stagione di Soy Georgina, la docu-serie di Netflix che debutterà in tutto il mondo il 24 marzo 2023.

Oltre a Bella, Georgina in comune con Ronaldo la figlia Alana, tre anni , mentre l'ex campione del Manchester United ha anche il figlio Cristiano Jr, 12 anni — di cui non ha mai rivelato l'identità materna — e i gemelli di quattro anni Eva e Mateo, che ha avuto d madre surrogata. Georgina, dice (come riporta il The Sun, che non ha detto immediatamente agli altri suoi figli che Angel non era sopravvissuto, dicendo invece che sarebbe nato un po' più tardi di sua sorella. «Sono nati il ​​lunedì di Pasquetta. Arriva il momento più atteso e il tuo cuore si ferma. Bella è nata forte e sana, ma un pezzo del mio cuore è andato in frantumi. Ti chiedi come farai ad andare avanti. Non ero preparato ad accettare o riconoscere quello che mi era successo e non ero pronto a raccontarlo ai miei figli. Dato che avevo ancora la pancia, ho detto loro che Angel avrebbe aspettato ancora un po' per nascere, finché Cris non ha detto loro che Angel era in Paradiso».

L'importanza della famiglia

La 29enne, in queste prime immagini della seconda stagione, ha raccontato quanto importante sia stata la presenza di Cristiano Ronaldo per affrontare quel dolore: «Cris mi ha spinta ad andare avanti con i miei progetti. Mi ha detto: “Gio, vai avanti con la tua vita, ti farà bene”. La mia priorità ora sono la mia famiglia e i miei figli».

Nel documentario, Georgina viene filmata mentre si fa un tatuaggio, pensato per essere in memoria di Angel, e Ronaldo ha detto di tenere le ceneri di suo figlio con sé in casa, così come quelle di suo padre José, morto per insufficienza epatica nel 2005. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci