Chiara Ferragni e Fedez, il retroscena della festa al supermercato: «Diciamo che va in beneficenza?»

PER APPROFONDIRE: chiara ferragni, fedez, supermercato
Chiara Ferragni e Fedez, il retroscena della festa al supermercato: «Diciamo che va in beneficenza?» Video

di Veronica Cursi

E' la parabola discendente dei Ferragnez. I re dei social Chiara Ferragni e Fedez - gli stessi che a settembre programmarono le loro nozze da favola minuto per minuto su Instagram, un affare da 36 milioni di dollari - sono stati feriti dalla loro stessa arma: la popolarità sul web.
Come Icaro che si avvicinò troppo al sole rimanendo scottato, anche il rapper e la fashion blogger stavolta hanno esagerato. Il loro party goliardico (e un tantino trash possiamo dirlo?) in un supermercato di Milano per festeggiare il compleanno di Fedez con banane e panettoni che volavano da un carrello all'altro non è piaciuto affatto. E  i follower, 22 milioni in due nel loro caso, non hanno perdonato.

«Vergognatevi, quanto spreco di cibo», si è indignato il popolo social. E loro? Spontanei, giovani, ricchissimi (e forse un po' troppo ingenui)  non se l'aspettavano proprio. Cosa fare? Come arginare l'inarginabile? Così nel mezzo del karaoke e della gara di velocità sui carrelli ecco spuntare fuori un video, realizzato dalla redazione Tabloit.it, che svela il retroscena di come i Ferragnez hanno deciso di rispondere (sempre via Instagram è ovvio) a chi li contestava.


 

Dopo la prima ondata di commenti critici e polemici sui social network, i due discutono su come rispondere alle contestazioni. Fedez fuma nervosamente, poi decidono di chiedere aiuto alla mamma manager che gli consiglia di allontanarsi e fare un video. Dal labiale si capisce perfettamente la domanda del cantante alla moglie: «Diciamo che lo diamo in beneficenza?».

Cellulare alla mano, Fedez è pronto a registrare e a chiedere scusa «per il cibo sprecato» non prima di prendere lezioni di stories dalle regina Chiara. «Tu devi dire scusate....». Non basta. I fan si sentono traditi. Perché passi pubblicare le foto della Lamborghini fiammante su Instagram, le immagini della cabina armadio di Chiara grande quanto l'appartamento di una famiglia italiana media. Ma sulla gente che muore di fame, no.
La festa è finita e gli amici (invitati ad uscire) se ne vanno. Il supermercato si svuota, Chiara e Fedez mostrano le immagini del posto finlmente vuoto. «Ecco vedete, non c'è stata nessuna devastazione». E a notte fonda lui posta un video con gli occhi lucidi: «Mi dispiace, non siamo come ci avete dipinto». Poi il suo profilo scompare per qualche minuto (anche questo subito registrato dagli utenti social) per poi riapparire .

Sono le prIme avvisaglie di un cedimento? La vita così social è diventata troppo anche per loro? Già nei giorni precedenti i Ferragnez erano stati bersaglio di commenti poco carini riguardo la scelta di raccontare l'operazione alle orecchie subita dal piccolo Leone. Persino Striscia La Notizia li aveva punzecchiati. E Fedez aveva ammesso: «Forse abbiamo sbvagliato a condivedere un momento così intimo». Soono i social bellezza, verrebbe da dire. E loro, sioprattutto loro, dovrebbero saperlo.

 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 24 Ottobre 2018, 11:01






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Chiara Ferragni e Fedez, il retroscena della festa al supermercato: «Diciamo che va in beneficenza?»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 7 commenti presenti
2018-10-25 10:03:51
Vergognoso. I soldi non si sprecano. Se ne avete troppi aiutate qualche bisognoso. Tra qualche anno andranno dalla D'Urso a piangere perché dovranno vivere con mille euro di pensione
2018-10-25 09:23:04
La popolarità puo' diventare come una droga, diventi dipendente e ne hai sempre piu' bisogno. Fino al momento che arrivi alla overdose e ti fa schiattare ed e' finita. Vergognatevi.
2018-10-24 23:43:18
Una vita a far cinema e teatrini... Senza viverla
2018-10-24 19:31:51
Tutto premeditato per avere clicks e fare soldi. Figurati se siete dispiaciuti per la gente che non ha da mangiare, “neanche un po’” altrimenti mantenevi il silenzio sulla festa senza esporre. Siete spacconi, ingrati ed egoisti.
2018-10-24 18:05:51
È un mondo strano il nostro che permette il trionfo del mediocre se non del nulla.