Cesara Buonamici, la giornalista parla della sua fede a Verissimo: «Volevo diventare una suora missionaria»

Cesara: «La mia tata mi invogliava a recitare il rosario e io stessa avevo il sogno di fare una missione in Africa»

Domenica 24 Ottobre 2021
La giornalista del TG5 racconta alla Toffanin il periodo di fede intensa, vissuto da bambina, e il desiderio di prendere i voti

Il volto più noto del TG5, Cesara Buonamici, racconta a Silvia Toffanin, nel salotto di Verissimo, il periodo in cui la sua "tata" le ha insegnato a pregare. E alla domanda della conduttrice: «Volevi farti suora?» lei risponde sorridendo: «Ho avuto un momento intenso in cui pregavo tanto, ma...».

 

Leggi anche - Alfonso Signorini, a Verissimo si commuove parlando della madre: «Ho ancora la sciarpa col suo profumo»

 

«Sono una persona di fede - racconta Cesara -, quando posso entrare in una chiesa lo faccio e prego. Mi fa star bene. Ma diciamo quel periodo di massima fede c'era perchè la mia tata mi invogliava a recitare il rosario e io stessa avevo il sogno di fare una missione in Africa».

La giornalista rivela, infine, che fu proprio il padre a distoglierla dall'idea di prendere i voti: «In maniera molto velata e pacata, parlando con mio padre ho, poi, abbandonato l'idea». «Però, ora, quando posso e, ho il desiderio, vado in chiesa e prego: sto bene».

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 20:17 © RIPRODUZIONE RISERVATA