Cecchi Paone: «All'Isola volevano separare me e Simone mentre lui era in terapia semi-intensiva, così ce ne siamo andati»

Il conduttore: «Dopo è stato tutto chiarito, ma non era quello il momento di dircelo»

Giovedì 18 Maggio 2023 di Redazione web
Cecchi Paone: «All'Isola hanno provato a separare me e Simone mentre lui era in terapia semi-intesiva»

Alessandro Cecchi Paone vuole adottare Melissa, la figlia del compagno Simone Antolini, la cui esistenza è stata rivelata dopo la partecipazione a L'Isola dei Famosi.

Il conduttore ha annunciato di essere molto legato alla bambina e di voler garantire di più che il suo amore, così «da garantirle più certezze economiche».

Cecchi Paone

«Quando è a Roma, Simone vive con me e quando Melissa è libera da impegni scolastici o non è con la madre, sta qui con noi. Le voglio un bene dell’anima e mi piacerebbe fornirle non soltanto amore e presenza.  Avendo avuto la bravura e la fortuna di costruire una vita molto solida da tutti i punti di vista, e non avendo figli, lei sarebbe la persona più adatta a cui garantire delle certezze economiche», ha detto Cecchi Paone a Fanpage, che non ha intenzione di svelare l'identità della donna: «Lo dirà Simone, quando vorrà, ma non si tratta dell'ex moglie».

 

Ma quali sono gli ostacoli per l'adozione? «La madre non ha rinunciato, proprio per questo per il momento non procedo. Come atto d’amore nei confronti di Simone e Melissa, ho dichiarato che sono pronto. Ma ci sono ancora dei passaggi che riguardano lui e la sua ex compagna che vanno definiti. Dopodiché, se saranno definiti nella giusta direzione, io farò la mia offerta ufficiale e procederemo», ha detto.

Sull'Isola dei famosi

Cecchi Paone ha parlato anche dell'uscita dall'Isola e della polemica con la produzione: «C’è stato un equivoco che successivamente è stato completamente chiarito. C’erano accordi contrattuali che prevedevano la possibilità che ci dividessero, come prevedevano decine di altre possibilità. Ma era stata Mediaset a cercarci a ottobre dicendoci di voler dare un grande segnale in termini di abbandono del trash, di inserimento di aspetti moderni ed edificanti e, quindi, di volerci all’Isola come coppia. Non sarei mai tornato per la terza volta all’Isola da solo perché l’avevo già fatta. Di fronte alla loro richiesta insistente di averci come coppia, io avevo chiarito che lo avremmo fatto per rappresentare la normalità delle coppie gay. La scelta di separarsi, legittima ma contraddittoria rispetto alla linea editoriale, è arrivata in un momento terribile. Ci è stata comunicata mentre stavo accanto a Simone in terapia semi intensiva. Era collassato, aveva gravi sintomi di pressione bassa, disidratazione, esaurimento muscolare, stato saporoso, crisi notturne di bradicardia».

«Non posso aggiungere altro perché abbiamo fatto un accordo di privacy sulla sua salute anche perché adesso sta bene - continua il conduttore - ma il senso è questo: stai in ospedale, lui pieno di fili e di tubi, io che non ho dormito tre notti per assisterlo, e qual è la notizia che ti danno? Quando uscite, tornerete al gioco come singoli concorrenti. Non era il momento di dircelo. Saremmo finiti a doverci votare a vicenda, la contraddizione in termini di tutto quello che era stato deciso. A quel punto abbiamo deciso di tornare a casa. In quella comunicazioni intercontinentale c'è stata confusione tra accordi e contratti ma è tutto risolto. Anzi, ringrazio l'Isola, Canale5 e i medici per averlo aiutato a rimettersi e a raccontare a tutti che Melissa è sua figlia», ha concluso.

Ultimo aggiornamento: 21:44 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche
caricamento

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmemedia.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci