Brad Pitt acquista la nuova villa da sogno per 40 milioni: la casa era dello scrittore DL James

Mercoledì 27 Luglio 2022 di Leonardo Jattarelli
Una parte della villa di Brad Pitt a Carmel by the sea in California

La superstar di Hollywood, Brad Pitt, ha sborsato 40 milioni di dollari per acquistare la storica casa di DL James conosciuta come “Seaward” che si affaccia sulla splendida costa centrale della California. L’attore, 58 anni, ha acquistato la casa del 1918 nel paradiso delle celebrità, a Carmel, in quella che si ritiene sia la proprietà con il prezzo più alto mai venduta nella zona. Secondo quanto riferito, la gente del posto è entusiasta di avere un’altra celebrità di grande nome tra loro, soprattutto dopo che l’iconica proprietà è rimasta vuota per anni.

Secondo quanto riferito da alcuni della zona, Pitt è un grande fan delle case in stile artigianale, e potrebbe essere questo il motivo per cui ha acquistato il suo ultimo appartamento da scapolo, dove potrebbe essere raggiunto dalla sua covata di sei figli avuti con l’ex moglie, l’attrice Angelina Jolie (Brad si è separato dalla Jolie nel 2016 e da allora è stato legato a una serie di bellezze, tra cui Lykke Li, 35 anni, che vive a circa tre minuti da Pitt a Los Angeles). Conosciuta come la DL James House, la struttura è stata progettata dall’architetto del 20mo secolo Charles Sumner Greene.

Ha progettato la proprietà su un pezzo di terra di proprietà del famigerato autore Daniel Lewis James, che ha scritto “Famous All Over Town”, intitolando a lui la proprietà sugli altopiani del Carmel. La casa è di proprietà di Searock dal 1999, una società a responsabilità limitata legata al defunto finanziere di Chicago Joe Ritchie e a sua moglie, Sharon Ritchie.

I registri mostrano che il signor Ritchie è morto all’inizio di quest’anno e la proprietà non è mai stata quotata pubblicamente per la vendita. La lussuosa villa, che si trova a pochi metri dalla spiaggia, vanta una "estetica in legno” ed è costruita con arenaria e granito di estrazione locale: ha finestre ad arco, con mattoni scelti appositamente da Charles Greene, e un tetto in tegole in stile mediterraneo.
The Gamble House, un’organizzazione dedicata al lavoro di Greene e Green, l’azienda fondata dal signor Greene e da suo fratello Henry, afferma che la proprietà è diversa dalle case che i fratelli possiedono a Pasadena. Secondo il sito web dell’organizzazione, come parte del progetto, il signor Greene «ha costruito le pareti esterne in modo che sembrino crescere proprio insieme alle scogliere».
Il fotografo Alexander Vertikoff ha scattato le foto esclusive della proprietà nel 1997 e ha affermato al DailyMail.com: «Quando l’ho fotografata, l’intera struttura era disabitata da un po’ di tempo. È stato in continuo rifacimento e in attesa di essere finita da oltre 50 anni, ed era veramente difficile dire a cosa fossero adibite tutte le stanze». 

Brad Pitt si ritira? L'attore: «Mi sento alla fine della mia carriera»

Brad Pitt possiede già una casa sulla spiaggia da 5 milioni di dollari a Goleta, in California, che ha acquistato nel 2000 quando ha sposato Jennifer Aniston. L’anno scorso la proprietà è stata pericolosamente a rischio quando si è sviluppato un grande incendio ad Alisal ed è stata inclusa nella zona di evacuazione. L’incendio di Alisal ha carbonizzato più di 15.360 acri (24 miglia quadrate) di territorio nelle montagne di Santa Ynez a ovest di Santa Barbara.

LA STORIA DELLA VILLA

Nel 1916, Charles Greene si trasferì a Carmel-by-the-Sea per godere di una maggiore libertà creativa. Poco dopo, incontrò un cliente in grado di offrirgli una commissione ideale per la sua ricerca; l’uomo d’affari e scrittore DL James possedeva un appezzamento di terra su una scogliera nelle Carmel Highlands che si affaccia sull’acqua. Charles produsse schizzi ad acquerello due giorni dopo aver visto il sito e trascorse i successivi quattro anni supervisionando e progettando personalmente ogni dettaglio della casa di granito (in seguito chiamata Seaward).

Costruì le mura esterne in modo che sembrassero venir fuori dalle scogliere, e la pianta della villa sfidava la logica dei soliti prospetti frontali, laterali e posteriori.
I disegni architettonici di Greene combinavano planimetrie con una varietà di disegni di prospetto, dimostrando che pensava alla casa nel suo insieme e mai in sezioni.
Sebbene i primi disegni mostrino un piccolo piano superiore, la casa così come è stata costruita ha tutte le stanze disposte su un unico piano, creando una continuità di spazi interni e panorami che offrono viste panoramiche del mare. L’estetica in legno delle case di Pasadena dei Greene è stata sostituita, nella casa di James, con arenaria e granito di estrazione locale.

I disegni per la sua decorazione interna riflettevano la sensibilità per la piante e la fauna selvatica circostanti sotto forma di gabbiani, alghe e conchiglie; un progetto per una scrivania da incasso in rovere bianco dimostra la profonda comprensione di Charles dei dettagli più intimi della costruzione, in legno o altro e la composizione della casa, le finestre ad arco e il tetto di tegole riflettono un’influenza ed un gusto decisamente mediterranei. Ancora una volta Greene ha personalizzato la forma, aggiungendo un’apertura ad arco appena sopra una ripida discesa sul mare che ricorda un arco simile che aveva disegnato durante una visita a Tintagel, lungo la costa della Cornovaglia, in Inghilterra, nel 1909.

Ultimo aggiornamento: 28 Luglio, 14:12 © RIPRODUZIONE RISERVATA