Topi e degrado nel centro storico, una situazione da affrontare

Lunedì 14 Novembre 2022 di Giovanni Del Giaccio
Topi e degrado nel centro storico, una situazione da affrontare

Un topo morto, ai piedi della chiesa dell'Annunziata. Non è che servisse questa ulteriore dimostrazione, ma la situazione del centro è ben descritta da quell'immagine. Vero, il Comune di Frosinone ha avviato una serie di azioni per il decoro cittadino e il programma sta andando avanti, ma il centro continua a subire ritardi e incuria.
A denunciarlo con tanto di immagini una cittadina, ma basta farsi un giro per comprendere qual è la situazione. Ieri l'assessore Danilo Magliocchetti ha lasciato l'incarico ufficialmente per motivi personali e al suo posto tornerà Rossella Testa, delegata al centro storico già nella giunta Ottaviani. Sarà il caso che prenda atto, insieme al resto dell'amministrazione, di una situazione che vede marciapiedi sporchi, degrado, strade che non vengono pulite dopo il passaggio dei mezzi della raccolta differenziata (quello che cade a terra, lì rimane) e una generale incuria. I cittadini, va detto, ci mettono spesso anche del loro, quando gettano rifiuti nei giorni non consentiti o quando abbandonano bottiglie e cartacce ovunque.
 

Che ci siano topi in giro non è certo una novità, tutte le città sono infestate, ma trovarli morti a terra o vederli andare in giro non è una bella cosa. Via Angeloni e le strade limitrofe sono in condizioni inaccettabili e l'auspicio è che prima o poi il programma messo a punto dall'amministrazione Mastrangeli arrivi anche qui. Il sindaco ha tenuto per sé la delega al decoro, c'è un programma che è stato avviato, ma per adesso in centro la situazione non è cambiata e la dimostrazione si è avuta ancora ieri mattina.
Al netto dei comportamenti incivili dei cittadini già indicati, ai quali aggiungere che spesso i proprietari dei cani si guardano bene dal raccogliere le deiezioni, c'è bisogno di una maggiore attenzione che finora non si è vista. «Basta fare una passeggiata - racconta la signora che ha inviato le immagini - degrado, sporcizia, topi morti: non se ne può più».

IL COMUNE

Proseguono, intanto, gli interventi sul territorio per il decoro urbano. «La cura costante dei beni comuni e del nostro patrimonio verde garantisce sicurezza e decoro, rendendo la nostra città sempre più bella e pulita. L'ufficio comunale ambiente, con il coordinamento del vicesindaco Scaccia, e l'impresa privata che ha in gestione la cura e la manutenzione del verde, stanno lavorando alacremente con ottimi risultati», ha dichiarato il sindaco, Riccardo Mastrangeli.
«Nei giorni scorsi - ha detto l'assessore Scaccia - la tabella di marcia stilata dal Comune ha infatti incluso la pulizia, il taglio erba e la sistemazione delle aree del parco delle Colline e piazza della Libertà. Nella parte bassa, gli interventi hanno riguardato la rotatoria del campo sportivo, le aree di via Aldo Moro e via Marittima e via Vittorio Valle, con operazioni di piantumazione effettuate presso il parco del Matusa». L'auspicio è che il programma sia ampliato anche al resto del centro.
Giovanni Del Giaccio
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA