Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Schianto con la moto d'epoca durante il raduno, poi l'incendio: paura a Cassino

Mercoledì 6 Luglio 2022 di Alberto Simone
L'incidente in via Casilina

Doveva essere una grande festa, ma la città di Cassino non ha potuto celebrare nel migliore dei modi la tappa della Milano-Taranto, la corsa più importante di moto storiche che ieri pomeriggio era attesa nella piazza antistante il Comune. Per i tanti equipaggi italiani ed internazionali, per l'occasione ci saranno da gustare anche prodotti tipici del territorio aveva annunciato dai social poche ore prima dell'arrivo della carovana l'assessore alla Cultura Danilo Grossi. Nel pomeriggio non c'è stata però alcuna festa, la corsa di uno dei partecipanti è infatti finita in ospedale. Per cause ancora in fase di accertamento da parte delle forze dell'ordine, giunte immediatamente sul posto, una delle moto della carovana si è schiantata contro un'auto in transito.



L'incidente si è verificato sulla Casilina Sud, a pochi chilometri dall'ingresso in città. A seguito dello schianto la vettura ha preso fuoco e si è reso necessario l'intervento immediato dei vigili del fuoco del distaccamento di Cassino per domare le fiamme. Una nube di fumo nera ha avvolto la Casilina tra i comuni di Cassino e Villa Santa Lucia e ha spaventato gli automobilisti in transito. I disagi alla circolazione e i conseguenti rallentamenti sono stati inevitabili. Subito sono giunti anche i soccorsi dell'Ares 118 che hanno trasferito all'ospedale Santa Scolastica di Cassino il motociclista rimasto ferito che partecipa alla carovana, di nazionalità tedesca. In un primo momento per lui si sono temute conseguenze più gravi, al punto da allertare un'eliambulanza per il trasferimento a Roma.

In serata è stato il direttore sanitario dell'ospedale di Cassino a tranquillizzare il sindaco Enzo Salera in contatto con i vertici dell'ospedale per avere notizie sul paziente: i medici hanno spiegato che ha riportato qualche ferita, ma comunque è vigile. Sarà sottoposto a una TAC Total Body. Il pomeriggio di festa a Cassino è inevitabilmente sfumato. Ieri sera il sindaco e alcuni assessori hanno raggiunto gli altri partecipanti in un albergo della Città Martire, dove alloggiano. Oggi è prevista in ogni caso la ripartenza, è la quarta tappa: attraverserà i comuni limitrofi di San Pietro Infine (Alto Casertano) e poi alcuni centri del molisano per arrivare in serata a Potenza.

La carovana di moto d'epoca conta ben 191 equipaggi, di cui 111 italiani e 93 dal resto del mondo, in sella a moto di 35 marchi, di cui 19 storici italiani come Aermacchi, Bianchi, Caproni-Vizzola, Ducati, Gilera, Innocenti, Laverda, Mondial, Morini, Moto Guzzi, MV Agusta, Perugina, Rondine e tanti altri.
 

Ultimo aggiornamento: 7 Luglio, 07:54 © RIPRODUZIONE RISERVATA