Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Roccasecca, banda del buco: colpo grosso in tabaccheria

Giovedì 4 Agosto 2022 di Roberta Pugliesi
Roccasecca, banda del buco: colpo grosso in tabaccheria

Banda del buco in azione a Roccasecca. Rubati all’interno di una tabaccheria sigarette e ‘gratta e vinci’ per un bottino di alcune migliaia di euro. È accaduto nella notte tra martedì e mercoledì quando uno o più malviventi si sono introdotti all’interno di una casa abbandonata che ha una parete in comune con il negozio che sorge in centro a poca distanza dalla via Casilina. Dopo aver praticato un foro del diametro di circa 60-70 cm si sono introdotti all’interno portando via, come detto, stecche di sigarette e diversi gratta e vinci fuggendo via e facendo perdere le tracce. Un lavoro pulito, da professionisti. L’allarme antifurto non è scattato perché i sensori pare fossero installati esclusivamente sulle porte di accesso. All’interno poi non vi sono le telecamere di videosorveglianza che avrebbero potuto riprendere i malviventi in azione. Ieri mattina, quando il titolare si è recato nel negozio per la normale apertura ha effettuato l’amara scoperta. Immediata la richiesta di intervento al 112: sul posto è arrivata subito una pattuglia dei carabinieri della locale stazione.

L’ALLARME
I carabinieri hanno effettuato i rilievi e cercato eventuali tracce lasciate dai ladri utili per risalire alla loro identità. Non sono stati messi a segno altri colpi nella notte, dettaglio che farebbe propendere per l’ipotesi che i ladri siano andati a colpo sicuro, mirando esclusivamente alla tabaccheria. Non si esclude che nei giorni antecedenti il colpo possano aver effettuato un sopralluogo per pianificare il furto nei dettagli. Sono stati avviati tutti gli accertamenti anche se, senza l’ausilio delle telecamere e senza che alcuno nella zona si sia accorto di nulla, non sarà semplice.

Intanto proseguono su tutto il territorio i controlli da parte delle forze dell’ordine finalizzati a contrastare i reati, anche di tipo predatorio. Ieri mattina, all’indomani della notizia degli arresti effettuati nel capoluogo dalla Squadra mobile per spaccio di cocaina all’Inter del ‘casermone’, nella città di Sora è stato effettuato un ampio servizio coordinato da parte degli agenti di Polizia. Erano presenti anche le unità cinofile. Obiettivo dell’operazione prevenire e contrastare i reati legati anche allo spaccio di sostanze stupefacenti in un territorio, il sorano, dove purtroppo il fenomeno è particolarmente importante e in un periodo, quello estivo, dove aumenta il consumo di sostanze stupefacenti soprattutto nei luoghi di aggregazione. È il periodo delle vacanze e del divertimento, in una ricerca talvolta troppo eccessiva dello sballo, spesso anche fra i giovanissimi, che si sentono più liberi, svincolati dai doveri invernali legati alla scuola e alle attività extra scolastiche. L’attenzione resta alta.

Ultimo aggiornamento: 11:07 © RIPRODUZIONE RISERVATA