Tennis, Emma Raducanu trionfa agli UsOpen: a 18 anni è già una stella

Lunedì 13 Settembre 2021
foto

Non si può spiegare. E il trionfo della 18enne Emma Raducanu agli Us Open vale un miliardo di dollari, secondo i ras del marketing mondiale, ai livelli di Lewis Hamiton e Naomi Osaka. Tre mesi fa la ragazzina non aveva ancora trasformato in quattro assi i colori della sua natura poliedrica, canadese di nascita, rumena di padre, cinese di madre, inglese di cultura e residenza, ed era appena 361 del mondo. Era davvero così forte come ha dimostrato agli Us Open dove ha vinto 10 partite senza perdere un set partendo dalle qualificazioni e stabilendo un record, uomini compresi? No, non lo era. Aveva esordito sul circuito WTA solo a giugno a Nottingham e aveva perso subito. Era già esplosa a Wimbledon ma aveva lasciato perplessi col ritiro agli ottavi contro Tomljanovic (la fidanzata di Berrettini), strozzata della tensione. «Crollerà ancora» sussurravano i media dopo ogni impresa di New York pensando agli appena 5 tornei pro che la bimba dal sorriso da pubblicità aveva giocato. Poteva mai essere davvero lei la prima tennista ad aggiudicarsi un Major al secondo tentativo dopo che fino ad allora aveva vinto i tre piccoli tornei da 15-25mila dollari di Toberias, Antalya e Pune? Di certo coi 2 milioni e mezzo di dollari del primo premio a New York, la neo 23 della classifica potrà ricomprarsi l’AirPods che ha perso tre minuti prima dell’esordio a Flushing Meadows. Con la benedizione di sua maestà, quella vera: «Non ho dubbi che le tue prestazioni eccezionali, e quelle della tua avversaria Leylah Fernandez, ispireranno la prossima generazione di tennisti»

Ultimo aggiornamento: 13:22 © RIPRODUZIONE RISERVATA