Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Candida Auris, primo caso di "fungo killer" in Veneto: morto un uomo di 70 anni

Martedì 19 Luglio 2022
foto

Un uomo di 70 anni è morto a Mestre, in Veneto dopo aver contratto la Candida Auris, un fungo killer particolarmente pericoloso. L'uomo era tornato dal Kenya dove era stato in viaggio per lavoro e ricoverato per calcoli renali. Probabilmente ha contratto il fungo nella struttura sanitaria africana. Una volta tornato a casa è stato ricoverato nella struttura dell'Usl 3 ma il suo quadro clinico è peggiorat ed è morto il 16 luglio. 

La Candida Auris ha un tasso di letalità tra il 20 e il 70% ed è resistente al 90% degli antimicotici conosciuti. L'infezione può portare alla morte in tre settimane ed è particolarmente grave in pazienti immundepressi o con quadri clinici complessi. 

Scoperta nel 2009 in Giappone, la Candida Auris è simile a quella comune (ma molto più pericolosa). In Italia dal 2019 sono stati segnalati circa 300 casi, tanto che il ministero ha diramato una circolare per prestare particolare attenzione a questo fungo resistente. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA