Ciampino, tassisti con il reddito di cittadinanza denunciati per truffa

Martedì 29 Novembre 2022
foto

Ciampino, controlli mirati della polizia di frontiera, polstrada e finanza, ai taxi e ncc. Trovate molte irregolarità, alcuni sono stati denunciati in quanto percessori del reddito di cittadinanza e lavoravano lo stesso in aeroporto. Le verifiche delle forze dell'ordine mirate alle auto del servizio pubblico,  sono state effettuate per tutto il mese di novembre, dalla Polizia di Stato dello scalo romano, dalla Guardia di Finanza e dalla Polstrada Compartimento Roma. In particolare  nei confronti degli operatori di taxi e auto con conducente a noleggio (Ncc).

I controlli, che hanno visto impiegate numerose pattuglie e una ventina di agenti e militari, hanno riguardato il rispetto delle norme aeroportuali e di quelle del Codice della Strada. Nel periodo in esame sono stati controllati 140 veicoli, elevate 32 infrazioni al Codice della Strada, 156 persone identificate di cui due  sottoposte a fotosegnalamento.

Tre tassisti sono stati contravvenzionati per aver violato le norme del regolamento di scalo e sanzionati con multa complessiva di euro 6.184,00; per gli stessi è stato inoltre richiesto provvedimento di sospensione / revoca ad esercitare l’attività presso l’Aeroporto di Ciampino .

Mentre 4 persone possessori di licenza di trasporto taxi (tra cui un conducente N.c.c.) sono state denunciate all’Autorità Giudiziaria e contestualmente sono state ritirate 4 patenti di guida (tre per uso di sostanze stupefacenti ed una per uso di sostanze alcoliche).

Un tassista è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria competente per il reato di estorsione ai danni di un passeggero di nazionalità straniera appena giunto a Ciampino, in quanto pretendeva con minacce un compenso molto alto per uno spostamento nella capitale. Due taxi sono stati sequestrati amministrativamente e 60 punti decurtati ai titolari di patente di guida controllati per varie irregolarità . Inoltre dalla successiva attività info investigativa e dall’incrocio dei riscontri effettuati  dalla Guardia di Finanza e dalla Polizia di Frontiera, è emerso che due tassisti romani, operanti a Ciampino, erano titolari di reddito di cittadinanza, pur svolgendo attività lavorativa: per questo motivo i  due (un uomo e una donna) sono stati denunciati alla Procura della Repubblica di Roma per il reato di truffa ai danni dello Stato. Sono in corso ulteriori accertamenti tesi a verificare eventuali altre irregolarità in questo ambito lavorativo aeroportuale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA