Ucraina, si valuta il dispiegamento di altre forze Nato nei Paesi dell'Europa orientale

Mercoledì 26 Gennaio 2022
foto

Gli Stati Uniti ed alcuni loro alleati stanno discutendo di dispiegare migliaia di altri soldati nei Paesi dell'Europa orientale membri della Nato in vista di una possibile invasione russa dell' Ucraina a dimostrazione del loro sostegno davanti all' «aggressione» di Mosca. Lo riporta la Cnn citando tre funzionari Usa al corrente dei colloqui. Romania, Bulgaria e Ungheria sono tra i Paesi in cui verrebbero schierate le truppe supplementari. Si parla approssimativamente di circa mille soldati per ogni Stato, schierati in modo simile ai gruppi da battaglia di stanza negli Stati baltici e in Polonia. Gli Stati Uniti e il Regno Unito sono favorevoli al dispiegamento di truppe supplementari, ma secondo un diplomatico europeo non tutti i Paesi della Nato sono d'accordo. Per questo Washington sta valutando l'ipotesi di inviare le forze aggiuntive su base bilaterale o, come l'ha descritta un funzionario, nell'ambito di una «coalizione di volenterosi».

© RIPRODUZIONE RISERVATA