Soleimani, decine di migliaia in piazza a Teheran: strappate bandiere Usa

Decine di migliaia di persone sono scese in piazza a Teheran in una manifestazione di protesta contro i «crimini» degli Usa. Intanto, il capo dell'Hezbollah libanese, Seyed Hassan Nasrallah, ha promesso vendetta per l'uccisione del generale iraniano. «Infliggere la giusta punizione a questi criminali assassini sarà la responsabilità e il compito di tutti i combattenti della resistenza nel mondo», ha affermato Nasrallah in un comunicato citato dai media libanesi. «Noi che siamo stati al suo fianco - aggiunge il capo del Partito di Dio sostenuto da Teheran - seguiremo le sue orme e ci batteremo giorno e notte per conseguire i suoi obiettivi».