Russia, gli uomini inviati in guerra da Putin: le foto scattate fuori dagli uffici di reclutamento dove si arruolano i coscritti

Mercoledì 28 Settembre 2022
foto

Servizio militare e guerra obbligatori per gli uomini in Russia. Putin ha deciso che la Russia non emetterà più passaporti per quei cittadini chiamati alla mobilitazione. «Se un cittadino è stato chiamato per svolgere il suo servizio militare o se ha ricevuto una convocazione (per la mobilitazione o la coscrizione) il passaporto internazionale gli verrà rifiutato», si legge sul sito di informazioni del governo. Queste immagini sono state scattate fuori dagli uffici di reclutamento a Mosca e a San Pietroburgo. Si vedono persone con bagagli che salutano i propri cari. 

Mosca sta «creando le condizioni necessarie alla mobilitazione o coscrizione forzata dei civili ucraini nelle aree della parte orientale del paese che verranno presto annesse», a seguito dei referendum di adesione alla Federazione russa. A renderlo noto è il think tank con sede a Washington Institute for the Study of War, nella sua ultima analisi della situazione sul terreno nel paese. Il capo dell'amministrazione dell'Oblast di Luhansk, Serhiy Haidai, ha riferito che gli ufficiali russi hanno iniziato a consultare le liste dei diplomati negli istituti di studi medici a Luhansk per avviare una mobilitazione forzata di dottori da inviare sul fronte a sostegno delle forze russe.

Ultimo aggiornamento: 20:30 © RIPRODUZIONE RISERVATA