La Polonia teme un'irruzione di migranti armati, sale la tensione a Kuznica

Domenica 14 Novembre 2021
foto

La Polonia si sta preparando a un grande assalto dei migranti al confine. Le guardie di frontiera polacche affermano che le controparti bielorusse stanno fornendo alle migliaia di migranti bloccati istruzioni, attrezzature e armi per farsi strada. Un attacco sarebbe pianificato alla frontiera di Kuznica, uno dei due principali punti di passaggio dalla Polonia alla Bielorussia. Un portavoce delle forze di frontiera polacche ha dichiarato a MailOnline: «Dopo una notte tranquilla nelle vicinanze del campo di Kuznica, stiamo osservando la presenza di di ufficiali armati dei servizi bielorussi. C'è molta agitazione tra i migranti e c'è anche un furgone per le trasmissioni televisive. Alcune tende stanno iniziando a scomparire. I migranti ricevono istruzioni, attrezzature e gas dai servizi bielorussi. Si capisce che si stia preparandogrande tentativo di attraversare il confine».

Putin: «Con crisi migranti in Bielorussia non abbiamo nulla a che fare». Mosca si smarca da Minsk

Berlino: stop a voli migranti o sanzioni dure. «Tutte le compagnie aeree dovrebbero seguire l'esempio della Turkish Airlines e di altri e rifiutare senza ambiguità di essere implicate nell'operazione di traffico» dei migranti di Lukashenko. «Chi non lo farà dovrà affrontare sanzioni dure. I diritti di sorvolo e di atterraggio dell'Ue non sono più inviolabili». Così in una nota il ministro degli Esteri tedesco, Heiko Maas, alla vigilia della riunione con i suoi omologhi europei a Bruxelles per concordare nuove sanzioni contro Minsk. Nei giorni scorsi Turkish Airlines e Belavia hanno annunciato l'interruzione dei collegamenti verso Minsk per i cittadini siriani, iracheni e afgani.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA