L'uragano Eta spaventa il Centro America, 30.000 evacuati in Nicaragua

Martedì 3 Novembre 2020
foto

Nel suo ultimo aggiornamento, il National Hurricane Center degli Stati Uniti ha riferito su Twitter che l'occhio dell'uragano Eta si sta muovendo lungo la costa nicaraguense e che resta un fenomeno «estremamente pericoloso». Per questo motivo trentamila persone sono state evacuate verso rifugi in Nicaragua sulla costa nord del Paese. Lo ha riferito Guillermo González, direttore del Sistema nazionale per la prevenzione, la mitigazione e l'attenzione (Sinapred) nicaraguense, citato dal sito d'informazione La Prensa. Per quanto riguarda i danni, il direttore del Sinapred ha detto che fino a questa mattina sono stati segnalati pali della luce e alberi caduti, interruzioni di corrente, tetti scoperchiati ed esondazioni di fiumi. Al momento non si registrano morti o feriti. González ha detto che le persone evacuate si sono rifugiate in case adeguate e resistenti di familiari, nei rifugi predisposti dal governo o in chiese e strutture simili. Il Sinapred ha riferito su Twitter che a mezzogiorno di oggi (le 19 italiane) Eta manteneva una categoria 4 della scala Saffir-Simpson con venti sostenuti di 215 chilometri orari. 

Ultimo aggiornamento: 4 Novembre, 09:06 © RIPRODUZIONE RISERVATA