Elezioni Gran Bretagna, Johnson trionfa: «Brexit il 31 gennaio». Si dimette leader LibDem

Unione Europea addio. Le elezioni britanniche più importanti degli ultimi decenni consegnano a Boris Johnson una larghissima maggioranza assoluta a Westminster, le chiavi di Downing Street per i prossimi 5 anni e il lasciapassare per una Brexit che a 3 anni e mezzo dal referendum del 2016 diventa irreversibile. In attesa di assegnare gli ultimi otto seggi dei 650 totali del Parlamento britannico, i conservatori ne hanno conquistati 359, mentre i laburisti 202. Un risultato che non si vedeva dai tempi di Margaret Thatcher e segna invece la disfatta peggiore da decenni per il Labour.