Si lancia dal ponte di Ariccia: morto romano di 52 anni. La tragedia davanti ai passanti

Tragedia  ad Ariccia questa mattina intorno alle 8. Un romano di 52 anni  arrivato ai Castelli Romani con la sua auto, dopo averla parcheggiata in piazza di Corte, si è diretto verso il ponte monumentale ha scavalcato il muretto e si è gettato morendo sul colpo dopo un volo di oltre 60 metri. Sul posto per rilievi e le indagini del caso sono intervenuti i Carabinieri di Ariccia e la Polizia Locale in ausilio. Un tratto di parcheggio sotto al viadotto della via Appia è chiuso  per permettere il recupero del cadavere. Sul posto i sanitari del 118 di Genzano e l'auto medica di Ciampino, che hanno accertato il decesso, in seguito il medico legale della Asl rm6 ha svolto l'esame del corpo del povero cittadino romano che abitava nella capitale in centro, la salma è a disposizione dell'autorità giudiziaria presso l'istituto di medicina legale di Ror Vergata.

Probabili motivi strettamente personali alla base del gesto estremo, era circa un anno che non si verificavano suicidi dal ormai tristemente noto ponte di Ariccia. Alla scena hanno assistito numerosi passanti e alcuni residenti del centro storico, ma non hanno potuto fare nulla, in quanto il suicida è stato determinato e veloce nel gettarsi nel vuoto in pochi secondi.  (Foto Luciano Sciurba)