Il maestro Riccardo Chailly, verso la prima de La Scala