Vulcano Canarie, crolla la parte principale del cono: paura nuovi terremoti

Sabato 23 Ottobre 2021
Vulcano Canarie, crolla la parte principale del cono: in arrivo nuovi terremoti

Una parte del cono principale del vulcano Cumbre Vieja, sull'isola di La Palma, «ha subito una frana durante la mattinata di questo sabato», come riportato dall'Istituto Vulcanologico delle Isole Canarie (Involcan). Le correnti sono attualmente più lente e viscose rispetto ai giorni scorsi e il pennacchio di gas e cenere ha raggiunto i 2.800 metri di altezza, con una nube di cenere che va verso sud, che consente la navigazione aerea sull'isola. Dalla mezzanotte, il National Geographic Institute (IGN) ha registrato più di cinquanta terremoti a sud di Cumbre Vieja, a La Palma, molti dei quali di magnitudo 3.9 a Fuencaliente e Mazo, e il più grande di 4.3, profondo 36 chilometri.

In generale la sismicità resta stabile alle medie profondità, ma non è escluso che i terremoti aumenteranno di intensità nei prossimi giorni.

Vulcano Canarie, la lava minaccia La Laguna. Un velista italiano: «È difficile respirare»

Vulcano Canarie, ecco lo “tsunami di lava”. Il comitato scientifico: «La situazione può peggiorare». Nuovo terremoto

Il presidente del governo, Pedro Sánchez, si è recato per la quinta volta nelle Isole Canarie questo sabato per conoscere l'evoluzione della situazione causata dall'eruzione del vulcano, la cui lava copre già 886,6 ettari e ha distrutto 2.122 edifici , secondo dati da Copernicus, il programma di osservazione della Terra dell'Unione europea.

 

 

Ultimo aggiornamento: 24 Ottobre, 11:15 © RIPRODUZIONE RISERVATA