Vaccino, multe choc a chi non lo fa senza motivo: «Fino a 600mila euro». Il Governo chiarisce

Giovedì 25 Febbraio 2021
Vaccino, multe choc a chi non lo fa senza motivo: «Fino a 600mila euro». Il Governo chiarisce
2

Multe choc a chi non fa il vaccino anti Covid senza un motivo valido: da mille a ben 600mila euro. Accade in Spagna, nella regione della Galizia, nel nord-ovest del Paese, la prima a contemplare la possibilità di sanzionare persone che si siano rifiutate senza validi motivi di vaccinarsi contro il coronavirus. Il parlamento di questa comunità autonoma spagnola ha approvato la riforma della normativa sanitaria regionale: il nuovo testo prevede l'applicazione di multe tra i 1.000 e i 600.000 euro per questo motivo, riportano i media spagnoli.

 

Leggi anche > Vaccino anti Covid in Italia, il governo sa già dove produrlo: «Individuati siti in tre regioni»

 

La formazione politica di maggioranza, il Partito Popolare (centrodestra), sostiene che la nuova normativa impedisce il «negazionismo» e risponde a lacune esistenti rispetto a questo tema nella normativa nazionale. I partiti dell'opposizione mettono però in dubbio l'applicabilità legale delle multe e sostengono che i tribunali non le consentiranno. Più dell'80% degli spagnoli è disposto a vaccinarsi, secondo il sondaggio di febbraio del Centro delle Ricerche Sociologiche spagnolo. 

 

Consultate dal giornale digitale Vozpopuli, fonti dei popolari hanno detto oggi che le sanzioni saranno applicabili in casi come quelle di «medici negazionisti» o dei no-vax. Federico Montalvo, esperto in diritto sanitario, non esclude che i tribunali permettano di mantenere in vigore le multe, ma ricorda che una cosa è «una misura», un'altra «la sua applicazione», secondo dichiarazioni rilasciate al quotidiano El Pas.

 

La ministra: vaccino non è obbligatorio

 

La ministra della Sanità spagnola, Carolina Darias, ha però sottolineato che la vaccinazione contro il Covid nel Paese iberico «non è obbligatoria», dopo che le è stata chiesta un'opinione sulla legge approvata in Galizia. Darias ha detto che bisogna attendere le valutazioni giuridiche corrispondenti per capire se la nuova legge della Galizia è effettivamente costituzionale. 

Ultimo aggiornamento: 21:52 © RIPRODUZIONE RISERVATA