Usa, rilasciato il primo passaporto con genere X: è per chi non si riconosce come uomo o donna

Il portavoce di Blinken: «Voglio ribadire l'impegno del dipartimento di Stato per promuovere la libertà, la dignità e l'egugalianza di tutte le persone, comprese le persone Lgbtqi+»

Mercoledì 27 Ottobre 2021
Usa, rilasciato il primo passaporto con genere X: è per chi non si riconosce né come uomo né come donna
3

Negli Stati Uniti è stato emesso e rilasciato il primo passaporto con genere X. È destinato ai cittadini americani non-binary, intersex e non genere conformi. Lo ha annunciato il portavoce del dipartimento di Stato americano, Ned Prince, precisando che si spera di poter essere in grado di fornire, all'inizio del prossimo anno, questa possibilità di routine a tutti i richiedenti il passaporto. L'opzione sarà disponibile normalmente dall'inizio del 2022, sia sui passaporti che sui certificati di nascita degli americani all'estero.

Ddl Zan, stop in Senato: passa la linea Lega-FdI, il centrosinistra perde 16 voti. Salvini: arroganza Pd e M5s

Come funziona

Già a giugno il segretario di Stato Antony Blinken, aveva anche annunciato la decisione di dare la possibilità ai cittadini americani di indicare nella richiesta di passaporto un genere diverso da quello del certificato di nascita, anche senza dover presentare certificati medici. «Voglio ribadire, in occasione dell'emissione di questo passaporto, l'impegno del dipartimento di Stato per promuovere la libertà, la dignità e l'egugalianza di tutte le persone, comprese le persone Lgbtqi+», ha concluso il portavoce di Blinken. 

La decisione dell’amministrazione segue una promessa fatta dal presidente Joe Biden nel corso della campagna elettorale contro Donald Trump. Biden si disse preoccupato per il fatto che, senza una prova documentata del loro genere, le persone transgender e non binarie rischiasse di vedersi negata l’occupazione, l’alloggio e altri benefici, incluso il diritto di voto.

 

Ultimo aggiornamento: 28 Ottobre, 15:35 © RIPRODUZIONE RISERVATA