Usa, nel 2020 povertà diminuita grazie ad aiuti anti Covid

Mercoledì 15 Settembre 2021
Usa, nel 2020 povertà diminuita grazie ad aiuti anti Covid

La crisi Covid non ha peggorato le condizioni economiche degli americani che anzi, grazie ai sussidi dello Stato, avrebbe assistito a una diminuzione della povertà. Ora l'amministrazione Biden spinge per far approvare al Congresso un nuovo piano socio-economico da 3500 miliardi di dollari.

A rilevare il fenomeno sono i media americani, citando i dati dell'ufficio censimento che usa due criteri di classificazione: uno ufficiale basato solo sulle risorse liquide e un altro che tiene conto di benefici come appunto gli stimoli contro la pandemia. Nel primo caso l'indice di povertà è salito leggermente nel 2020 all'11,4%, dal 10,5% record dell'anno precedente Nel secondo caso invece è sceso di oltre due punti, dall'11,7% del 2019 al 9,1% del 2000: gli stimoli hanno portato 11,7 milioni di persone fuori dalla povertà mentre i sussidi di disoccupazione hanno evitato che 5,5 milioni di persone cadessero nella povertà. 

Continua nel Paese la campagna vaccinale e ora l'amministrazione Biden spinge per la terza dose del vaccino per il Covid si basa su dati non ancora pubblici che arrivano dalla campagna di immunizzazione di Israele, e dai quali emerge che la capacità del vaccino Pfizer di prevenire i casi gravi e i ricoveri svanisce nel tempo. Lo riporta Politico citando alcune fonti. I dati di Israele dovrebbe essere resi noti nei prossimi giorni. L'amministrazione Biden fa molto affidamento sui dati di Israele per definire la sua risposta al 
Covid

Covid, muore dopo essere stato rifiutato da 43 ospedali sovraccarichi: «Terapie intensive piene per il virus»

 

Ultimo aggiornamento: 15:25 © RIPRODUZIONE RISERVATA