Milano, Ursula von der Leyen: «Seconda ondata molto dura, ma l'Italia ripartirà con le riforme giuste»

Sabato 28 Novembre 2020
Milano, Ursula von der Leyen: «Seconda ondata molto dura, ma l'Italia ripartirà con le riforme giuste»
1

«Next generation Eu (il Recovery fund) porterà un'ondata senza precedenti di investimenti pubblici per l'economia italiana, ma questo solo se l'Italia entra in gioco, con volontà nell'apportare riforme e un approccio strategico negli investimenti». Così la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, nel suo intervento alla Bocconi a Milano. E prosegue: «Le riforme sono le basi per la ripresa. Solo con le giuste riforme l'Italia può garantire che NextGenerationEU risponda alle aspettative dei suoi cittadini. Penso, ad esempio, a riforme volte ad accelerare il sistema giudiziario e la pubblica amministrazione, aspetto essenziale per attrarre investimenti e infondere fiducia al settore pubblico». Per il futuro «abbiamo chiesto a tutti gli Stati membri di investire almeno il 37% in progetti volti a realizzare il Green Deal europeo. L'Italia potrebbe utilizzare la sua quota per passare a nuove fonti energetiche, come l'idrogeno pulito; per investire nel trasporto pubblico elettrico; o per sostenere l'agricoltura biologica e le industrie che utilizzano materiali riciclati».  La seconda ondata della pandemia di coronavirus «sta colpendo l'Italia e l'Europa intera più duramente di quanto tutti si aspettassero. Ma gli italiani stanno mostrano una resilienza incredibile di fronte a questa tragedia».

Poi, su Milano: «Così bella e così ferita, è una capitale europea. Dove solo un anno fa fervevano la vita e un'economia sana, musica e artisti, il virus ha portato silenzio e dolore nelle strade di Milano. Ma è anche una città della resilienza, dove vivono molti eroi del quotidiano. Milano, città di arte e moda, è oggi una città di solidarietà, dove migliaia di persone si sono mobilitate per aiutare i propri vicini. E stanno dimostrando la verità di quella vecchia canzone, Milan l'è un gran Milan».

Vaccino Covid, von der Leyen: «Domani firmiamo il contratto con Moderna per 160 milioni di dosi». Ok in Italia forse 11 dicembre

Vaccino, von der leyen: «Possibile ok dell'Ema entro la seconda metà di dicembre»

Ultimo aggiornamento: 16:01 © RIPRODUZIONE RISERVATA