Uccide la ex moglie incinta con una freccia al cuore: lei muore, i medici salvano il bimbo

PER APPROFONDIRE: ex marito, freccia, incinta
Uccide la ex moglie incinta con una freccia al cuore: lei muore, i medici salvano il bimbo

di Federica Macagnone

Tutti coloro che li avevano incontrati a Ilford, in Inghilterra, parlavano di una coppia innamorata. Sana Muhammad, 35enne originaria delle Mauritius, era finalmente una donna felice: aveva sposato in secondo nozze l’uomo che amava, era circondata dall’affetto dei suoi cinque figli e attendeva con ardore di conoscere il visino del bimbo che portava in grembo da ormai otto mesi.
 
Una felicità distrutta da Ramanodge Unmathallegadoo, il suo ex marito 50enne che non si rassegnava all’idea che quella donna, che aveva sposato in un matrimonio combinato, l’avesse lasciato. Una rabbia che è esplosa lunedì mattina quando ha scagliato una freccia al cuore di Sana uccidendola: il piccolo che portava in grembo è stato salvato dai medici, ma è in gravi condizioni.
 
Il teatro della tragedia è stata la casa della coppia. Imtiaz Muhammad, il nuovo marito di Sana, era andato a posare uno scatolone in garage quando si è ritrovato faccia a faccia con Ramanodge. L’uomo si era intrufolato nella loro abitazione in piena notte e alle 7.30 del mattino era già pronto a seminare morte: in mano teneva stretta una balestra ed era pronto a scagliare frecce mortali. Imtiaz, terrorizzato, è corso in casa urlando disperatamente e cercando di avvisare la famiglia di mettersi in salvo. L’uomo, Sana e i loro figli di 2 e cinque anni hanno cercato di mettersi in salvo prima che Ramanodge scagliasse la freccia, ma la donna ha fatto da scudo alla sua famiglia, cadendo a terra ferita.
 
L’aggressore è fuggito e Sana è stata trasportata d’urgenza in ospedale: il dardo l’ha colpita al cuore e i medici non hanno potuto far altro che cercare di salvare il piccolo che portava in grembo. La donna è stata operata con la freccia ancora conficcata nel cuore: rimuoverla avrebbe potuto essere fatale anche per il bimbo. Il neonato è venuto alla luce mentre la sua mamma moriva: adesso è ricoverato in ospedale in condizioni gravi.
 
«Non posso fare a meno di pensare che quella freccia era indirizzata a me – ha detto Imtiaz – Doveva colpire me. È successo tutto davanti ai bambini. È stato orribile. Era una madre e una moglie meravigliosa». Sana aveva tre figli con il primo marito di 12, 14 e 18 anni. Era in attesa del suo sesto figlio quando il passato è tornato con violenza nella sua vita. Dopo un matrimonio organizzato dalle famiglie, Sana si era convertita all’islam per sposare sette anni fa Imtiaz e si sentiva innamorata e felice.
 
«Il loro era un matrimonio d'amore – ha detto un’amica – il primo matrimonio le era stato imposto. Lui era molto più vecchio ed entrambi erano infelici. Dopo la separazione lei se ne andò e solo dopo incontrò l’amore della sua vita». Una felicità interrotta all’improvviso. Come un colpo al cuore che non lascia scampo.  
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 13 Novembre 2018, 18:19






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Uccide la ex moglie incinta con una freccia al cuore: lei muore, i medici salvano il bimbo
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 3 commenti presenti
2018-11-15 10:37:30
Unmathallegadoo che tradotto significhi "Un Matto da Legare"?
2018-11-15 09:39:48
matrimonio "combinato" ma fra "Mauriziani" (stavolta Mimmo Lucano non c'entra) interessante che a 35 anni avesse già un figlio di 18 queste sono "emancipate" (io direi minorenni e minorate) [Il minore emancipato, secondo l'ordinamento giuridico italiano, è un soggetto minorenne che non è più soggetto alla potestà dei genitori(del Marito) L'emancipazione può riguardare solo il minore almeno sedicenne. È disciplinata dall'art. 84 del codice civile italiano.]
2018-11-14 16:37:59
la balestra è fortina