Si cura con gli antibiotici: «I medici pensavano fosse influenza, invece era un tumore alla bocca»

PER APPROFONDIRE: tumore bocca
Si cura con gli antibiotici: «I medici pensavano fosse influenza, invece era un tumore alla bocca»

di Alix Amer

Quando Clara van Heerden ha iniziato ad avere quel rigonfiamento sul labbro i medici gli hanno detto che si trattava di influenza e invece era un tumore alla bocca. Per settimane si è curata con antibiotici. Clara ora dovrà subire un’operazione per ricostruire la mascella e le labbra, utilizzando la pelle delle braccia. La donna, che vive nella Pretoria occidentale (Sudafrica) nel 2016 aveva detto al medico di famiglia di non sentirsi molto bene e di controllare quel gonfiore che gli era uscito sul labbro.
 


A quel punto bisognava fare esami più approfonditi. E così è andata all’ospedale Steve Biko a Pretoria dove le hanno detto di stare tranquilla perché si trattava di una forte influenza. Ma lei non convinta ha insistito più volte a farsi visitare «dopo tre biopsie, a luglio dell’anno scorso, l’infezione è iniziata a crescere e peggiorare, tutto quello che hanno fatto è stato prescrivermi alcuni antibiotici e mi hanno rimandato a casa». A dicembre dello scorso anno il cancro si era diffuso alla mascella e ai linfonodi.



Ora deve subire un’operazione delicatissima e ha creato una pagina Facebookraccontando la sua storia per raccogliere fondi. «Il cancro si è diffuso e il tempo sta scadendo». Suo marito Anton, 28 anni, ha raccontato: «Dall’inizio di questo mese Clara non riesce più mangiare, il dolore è talmente forte che non può nemmeno muoversi bene. Spero che tutto inizi a funzionare per il meglio». E ha spiegato: «I medici useranno un pezzo del suo osso dell’anca per ricostruire la mascella che devono rimuovere e una parte della carne del suo braccio per il labbro». Il dottore Mathabo Mathebula, portavoce dell’ospedale Steve Biko, ha dichiarato: «Non possiamo rispondere sulla vicenda. Le condizioni di salute del paziente sono riservate». Intanto è stata aperta un’indagine interna sulla vicenda. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 8 Febbraio 2019, 11:26






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Si cura con gli antibiotici: «I medici pensavano fosse influenza, invece era un tumore alla bocca»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2019-02-09 15:00:25
L'articolo è talmente pieno di errori che ho voluto cercare la notizia dai giornali Sudafricani. Se si legge l'originale del Pretoria Rekord, si scopre che: lei credeva di avere un ascesso, non l'influenza; il medico di base ha capito subito che era un carcinoma del labbro e l'ha mandata in ospedale; è stata subito fatta una biopsia con esito negativo, per cui è stato curato l'ascesso; dopo cinque giorni la seconda, e poi la terza per avere la prova istologica; poi è stato rimosso e ricostruito il labbro risagomando i tessuti della mascella; se ciò non fosse sufficiente, prenderanno tessuti dal torace. Il problema suo è che tutte le cure sono gratis, ma non la degenza.
2019-02-08 17:21:31
Povera ragazza,il resto della sua vita non sarà che un'incubo.Si può anche accettare l'errore di diagnosi del primo medico,ma se dopo settimane di antibiotici all'ospedale le dicono ancora che non è niente,questa non è malasanità,ma criminalità.Questi medici meritano anni di galera.