Thailandia, tutti salvi: incubo finito per ragazzi e allenatore

PER APPROFONDIRE: thailandia, tham luang
Thailandia, ultimi due ragazzi e allenatore verso l'uscita DIRETTA
Si è conclusa l'operazione di recupero in Thailandia: sono tutti in salvo i 12 ragazzi ed il loro allenatore, rimasti intrappolati per 17 giorni nella grotta di Tham Luang. Lo riportano i media internazionali.

Domenica il recupero dei primi quattro e ieri di altri quattro. Tutti per ora rimangono in isolamento all'ospedale di Chiang Rai, dove i loro familiari hanno potuto vederli attraverso un vetro.

LEGGI ANCHE Thailandia, gli eroi che li stanno salvando: la squadra dei magnifici 18

Fonti mediche precisano che sono in forma, senza febbre, mentalmente stabili e in grado di parlare. Uno di loro sembra avere una infiammazione polmonare e un altro aveva, al momento del ricovero, il battito cardiaco rallentato, ma entrambi stanno migliorando, ha precisato Jedsada Chokedamrongsoo, segretario generale del ministero della salute thailandese. Campioni dei prelievi che sono stati fatti loro sono stati inviati a un laboratorio di Bangkok per analisi approfondite ed escludere infezioni non riconosciute nel centro locale. Rimarranno ricoverati una settimana, per garantire la piena ripresa del loro sistema immunitario indebolito.




«Oggi ci vorrà più tempo rispetto alle giornate precedenti. Finalmente festeggeremo assieme», hanno scritto i navy seal thailandesi sulla loro pagina Facebook. Il riferimento è al fatto che, oltre ai quattro ragazzi e all'allenatore da riportare in superficie, verranno estratti anche i quattro accompagnatori (tre navy seal e un medico) che accudivano costantemente il gruppo dal momento in cui i 13 intrappolati furono ritrovati lunedì scorso. All'esterno della grotta sono già presenti nove ambulanze.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 10 Luglio 2018, 09:16






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Thailandia, tutti salvi: incubo finito per ragazzi e allenatore
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 15 commenti presenti
2018-07-10 23:32:34
L’allenatore è da biasimare se non da condannare ma, chiediamoci, senza di lui sarebbero sopravvissuti.
2018-07-10 21:03:14
Finalmente si legge una bella notizia. Bravissimi
2018-07-10 19:01:04
... esempio di encomiabile coraggio, umanità e dedizione.. un pensiero a quell'eroe che ha dato la vita nel progetto.. la natura comunque ci ammonisce ancora una volta d'imparare a leggerla e magari trarne le conseguenze..
2018-07-10 17:25:40
Resta comunque la responsabilità dell'allenatore, che ha incautamente portato dei ragazzini dentro una grotta lunga kilometri, e per di più nel periodo dei monsoni. Oltretutto ha un morto sulla coscienza!
2018-07-10 17:12:35
Una volta andò male, ora sono felice della soluzione e vorrei che quelli che hanno "lavorato", compreso quello deceduto, fossero ricordati come degli eroi veri.